L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

mercoledì 30 luglio 2014

Siamo imbecilli, i nostri prodotti agricoli, i migliori del mondo li buttiamo, dazio alle merci straniere

Crisi, Coldiretti incontra sottosegretario Gozi per frutta e riso

Il presidente di Coldiretti Roberto Moncalvo ha incontrato a Palazzo Rospigliosi il Sottosegretario alla presidenza del Consiglio per gli Affari europei Sandro Gozi. “Nel corso dell’incontro – si legge in una nota di Coldiretti - sono stati discussi in generale i temi collegati al semestre di presidenza italiana dell’Unione europea con particolare attenzione alle problematiche relative alla sicurezza alimentare, ai giovani e alla trasparenza nelle informazioni da fornire ai consumatori. L’occasione è stata propizia anche per affrontare altre importanti questioni di attualità che necessitano di una presa di posizione da parte della Commissione europea, ovvero le richieste italiane, fortemente volute da Coldiretti, di un intervento straordinario per la frutta fresca (pesche, nettarine, angurie, meloni, ecc…) e l’adozione di misure di salvaguardia europee nei confronti delle importazioni di riso greggio cambogiano di tipo indica. Il Presidente Moncalvo, nel condividere le iniziative del Governo italiano su questi temi, ha voluto esprimere il suo personale apprezzamento per l’impegno del Sottosegretario Gozi, nell’ambito delle sue competenze, a difesa degli interessi del settore agricolo”.

Nessun commento:

Posta un commento