L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

sabato 16 agosto 2014

Sciopero Fiscale il 14 novembre 2014, imposta del 20% per tutti

Fisco: Salvini, tassa 20% per tutti, Renzi pensi a questo no a gay

21:59 15 AGO 2014

(AGI) - Roma, 15 ago. - Un'imposta del 20% uguale per tutti: e' questa la proposta avanzata dal segretario della Lega Matteo Salvini, che da Ponte di legno (Bs) chiede al premier Matteo Renzi di partire a settembre proprio dalla riforma fiscale invece di occuparsi dei diritti degli omosessuali. Secondo Salvini altri paesi hanno adottato "il 20% secco" con il risultato che "lo Stato incassa di piu' e tutti pagano le tasse"; perche' se oggi con un'imposizione fiscale al 50% un'impresa puo' non farcela ed evade ("se qualcuno non lo fa per pagare un dipendente e non lo Stato, e' un eroe"), "con il 20% chi evade va in galera e butto la chiave". Anche "i supericchi che si possono permettere di evadere" magari con societa' all'estero, "con il 20% secco preferirebbero non rischiare e pagherebbero". "Chiedo a Renzi a settembre di parlare di cose serie e non di gay": e anche i gay - ha aggiunto Salvini - chiedono di pagare meno tasse: se gli si chiedesse se vogliono sposarsi o sopravvivere, risponderebbero che vogliono sopravvivere pagando meno tasse. (AGI) .

http://www.agi.it/politica/notizie/fisco_salvini_tassa_20_per_tutti_renzi_pensi_a_questo_no_a_gay-201408152159-pol-rt10076

Nessun commento:

Posta un commento