L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

mercoledì 17 settembre 2014

Energia pulita è possibile, la tecnologia c'è, manca la volontà e gli investimenti

Rinnovabili dal mare: la turbina che trasforma le correnti in elettricità




Water Wall TurbineTirare fuori energia elettrica dal movimento dellecorrenti d'acqua. Un'idea tutt'altro che nuova ma recentemente innovata da Water Wall Turbine Inc. che ha selezionato un convertitore da 500 kW della società The Switch, che trasforma l'energia cinetica in elettricità sulle navi.
Switch fornirà a ottobre il suo primo convertitore full-power per il prototipo di WWT, che sarà utilizzato al Dent Island Resort a Vancouver Island, al largo della costa occidentale della Columbia Britannica, in Canada

Il test del sistema delle attrezzature integrate è previsto per il primo trimestre del 2015 ma già il mese prossimo la nave alimenterà il resort, in sostituzione dei generatori diesel esistenti come fonte di energia primaria. È dotata inoltre di un potente sistema per l'accumulo di energia. I generatori diesel, dal canto loro, funzioneranno come backup.
La nave WWT sfrutta la tecnologia brevettata per offrire vantaggi superiori rispetto ad altri concept di produzione di energia dalle correnti marine, in primo luogo per la grande efficienza sia in correnti d'acqua profonde o poco profonde. In secondo luogo, garantisce un impatto ambientale minimo.
La nave offre un facile accesso per la manutenzione e costruzione. La tecnologia è scalabile da 500 kW a 1 MW, 2 MW e fino a 5 MW per unità e garantisce il funzionamento bi o monodirezionale per correnti di marea e fluviali.
Dal canto suo, Switch già da tempo si occupava di generatori a magneti permanenti (PMG) e convertitori full-power (FPC) per le applicazioni alle turbine eoliche che utilizzano simili tecnologie di co-generazione. Ma quello di Vancouver Island non è che il primo. Sorgeranno altri impianti da 1 MW in località remote e presso alcune comunità della British Columbia.
Francesca Mancuso

Nessun commento:

Posta un commento