L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

venerdì 19 settembre 2014

Taddei non sa che l'emendamento per l'eliminazione dell'art. 18 è del governo, pagliacci

Lavoro: Taddei, Renzi non ha parlato di abrogazione articolo 18

Il tema non è l'abolizione dell'articolo 18. Avete sentito ieri il presidente del Consiglio pronunciare le seguenti parole: abroghiamo l'articolo 18? No. Avete sentito il presidente del Consiglio che ha detto una cosa ben diversa: estendiamo le tutele, superiamo l'apartheid". Lo sottolinea Filippo Taddei, responsabile Economia del Pd. "Oggi", aggiunge, "un lavoratore che lavora in un'impresa sotto i 15 dipendenti e perde il suo lavoro, quante mensilità prende di compensazione per il licenziamento individuale? Magari ha lavorato 15 anni, prende se va bene 4 mensilità. La proposta è il contratto a tutele crescenti. Ad oggi la maggior parte dei lavoratori che sono sotto i 15 dipendenti sono molto meno tutelati e a quelli che sono sopra nessuno tocca nulla".

http://www.milanofinanza.it/news/lavoro-taddei-renzi-non-ha-parlato-di-abrogazione-articolo-18-201409171018511696

Nessun commento:

Posta un commento