L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

mercoledì 17 dicembre 2014

Energia pulita, noi ci siamo, sono i governi al servizio dell'economia che non ci sono

Energie rinnovabili in agricoltura: la Sardegna al centro del Mediterraneo


invito ita
Il 18 dicembre a Cagliari, la conferenza intermedia del progetto GR.ENE.CO con esperti provenienti da Italia, Libano ed Egitto
Si svolgerà in Sardegna la conferenza intermedia del progetto transfrontaliero GR.ENE.CO (Green Energy for Green Companies), che coinvolge Italia, Libano ed Egitto nella diffusione delle fonti rinnovabili in agricoltura. L’appuntamento, che segue quello dello scorso aprile ad Alessandria d’Egitto, è fissato per giovedì 18 dicembre, con inizio alle ore 10.30, a Cagliari, presso la Sala Castello dell’Hotel Regina Margherita.
Nel corso della conferenza saranno illustrati i contenuti del progetto (attività, obiettivi e azioni di comunicazione), la valutazione in itinere delle attività e dei risultati raggiunti fino a oggi e, infine, le opportunità derivanti dall’uso delle energie rinnovabili in agricoltura. Al termine dei lavori saranno consegnati gli attestati agli allievi del Corso GEP in Sardegna.
La conferenza intermedia di Cagliari sarà un momento di confronto tra i vari soggetti che partecipano attivamente alla realizzazione di GR.ENE.CO in Italia, Egitto e Libano. L’obiettivo del progetto è ridurre sempre più la dipendenza da fonti di energia non rinnovabile all’interno dell’intero bacino mediterraneo.
Nella conferenza di Cagliari sono previsti gli interventi di rappresentanti dell’Università di Alessandria d’Egitto, l’Università Araba di Beirut e il Ministero dell’Agricoltura libanese, la Camera di Commercio Italo-Araba, la Camera di Commercio di Nuoro, ITABIA – Associazione italiana delle biomasse, IPSAR Istituto Professionale per l’Agricoltura e lo Sviluppo Rurale e l’Ente Foreste della Sardegna.
Il Gruppo d’Azione Locale “Gal Sarcidano Barbagia di Seulo” è il capofila del progetto per il bando finanziato dallo European Neighbourhood and Partnership Instrument (ENPI), nell’ambito del “Mediterranean Sea Basin Joint Operational Programme”. Due milioni di euro (per l’esattezza, 1.985.550 di euro finanziabili al 90%, vale a dire 1.797.457, 50 euro) per promuovere e sviluppare progetti finalizzati alla diffusione e al rafforzamento delle energie rinnovabili, soprattutto in campo agricolo.
Da gennaio 2014 i partner di GR.ENE.CO stanno lavorando insieme per creare una rete che coinvolga il bacino mediterraneo nell’utilizzo di strumenti ecologici finalizzati al conseguimento dell’autonomia energetica da fonti non rinnovabili, coinvolgendo il maggior numero di cittadini possibile e, in particolare, agricoltori e piccole e medie imprese operanti del settore primario.

http://spondasud.it/2014/12/energie-rinnovabili-in-agricoltura-la-sardegna-al-centro-del-mediterraneo-6069

1 commento: