L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

giovedì 18 dicembre 2014

ogni tanto nasce un seme

Agricoltura: progetto energia green Sardegna-Libano-Egitto

Presentato "Greneco", stanziati 2 milioni euro programma Ue

18 dicembre, 14:21

(ANSAmed) - CAGLIARI, 18 DIC - Agricoltura più energie rinnovabili, uguale nuovi posti di lavoro. È la formula-obiettivo del progetto Greneco, Green energy for green companies che coinvolge Italia, Libano ed Egitto ed e' stato presentato oggi a Cagliari. In campo aree di riferimento ad alta vocazione agricola come la Barbagia di Seulo e la provincia di Nuoro in Sardegna, i governatorati di Al Iskandariyah e Al Buhayrah in Egitto e le zone di El Shouf e Monte Libano nel Libano del sud.

In ballo ci sono circa 2 milioni di euro del programma europeo di cooperazione transfrontaliera Enpi Cbc Med. Tra i partner anche l'Università di Alessandria d'Egitto, l'Università araba di Beirut, il Ministero dell'Agricoltura libanese, la Camera di commercio italo-araba e Itabia, associazione italiana delle biomasse.

Tra gli obiettivi del progetto, secondo quanto illustrato oggi, avviare sistemi di valorizzazione delle risorse forestali e agricole e fare conoscere l'uso delle biomasse come fonte energetica che può dare un'opportunità per contrastare l'abbandono delle zone rurali e montane. Tante in Italia, Libano e Egitto.

Il progetto Greneco si rivolge ad amministrazioni pubbliche, aziende agricole e piccole e medie imprese che operano nel settore delle energie verdi nei tre Paesi. E dovrebbe generare nuovi posti di lavoro.

A sostegno delle imprese agricole e' stata annunciata l'istituzione di una nuova figura professionale di supporto, il Green energy promoter, attraverso la realizzazione di corsi di formazione. La prima fase del progetto prevede un'attività di ricerca e analisi per elaborare un piano di sviluppo per la diffusione di energie rinnovabili. Il cuore di Greneco è la realizzazione di interventi sperimentali privati e pubblici con la costruzione di impianti di energie verde nelle imprese agricole.(ANSAmed).

http://www.ansamed.info/ansamed/it/notizie/rubriche/energia/2014/12/18/agricoltura-progetto-energia-green-sardegna-libano-egitto_0f4c7fe5-14a4-46ce-85e9-3d72158824be.html

Nessun commento:

Posta un commento