L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

martedì 10 marzo 2015

Infrastrutture digitali, fibra ottica, il poco che c'è, Milano, è gestito malissimo

Contenzioso sulla fibra, Fastweb vuole rivedere il contratto con Metroweb

IL CASO

La compagnia guidata da Calcagno punta a ridefinire gli accordi commerciali. Chiesti 2 milioni di danni per il mancanto ripristino della rete in due occasioni. Ma la società milanese non ci sta: "Obiezioni prive di fondamento"

Contenzione Metroweb-Fastweb. Nella relazione che l'Ad di Metroweb, Alberto Trondoli, ha fatto in occasione dei conti del 2014, è stato evidenziato un contenzioso con Fastweb legato alle penali richieste da quest'ultima per un presunto inadempimento (il mancato ripristino del funzionamento della rete in occasione di due danneggiamenti).
Fastweb, scrive Milano Finanza, ha chiesto 2 milioni di danni e Metroweb a sua volta ha incaricato uno studio legale del recupero dei crediti nei confronti delle società responsabili dei danneggiamenti (Infratech e MM4). Non solo, sempre nel 2014 Fastweb ha manifestato l'esigenza di ridefinire gli accordi commerciali con Metroweb, che risalgono al 2000 (in particolare i collegamenti per la clientela business).
Il gruppo guidato da Trondoli ha comunicato a Fastweb che le obiezioni sollevate sono prive di fondamento, ma, tenendo anche conto del fatto si tratta del principale cliente di Metroweb, ha deciso di approfondire e analizzare i problemi sollevati dalla società di tlc.

http://www.corrierecomunicazioni.it/tlc/33068_contenzioso-sulla-fibra-fastweb-vuole-rivedere-il-contratto-con-metroweb.htm

Nessun commento:

Posta un commento