L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

sabato 7 marzo 2015

Infrastrutture digitali, fibra ottica, mentre il governo ci pense e ci ripensa Telecom va avanti

Copertura pianificata fibra ottica Telecom: le novità

di Michele Nasi (06/03/2015)








Dopo aver presentato, nei giorni scorsi, il piano strategico per il triennio 2015-2017 (Telecom Italia: 3 miliardi per lo sviluppo della fibra ottica), l'ex monopolista continua ad estendere la copertura della rete in fibra ottica. L'obiettivo, infatti, è quello di raggiungere con la fibra ottica il 75% della popolazione italiana entro fine 2017.

Aggiornata la copertura pianificata in fibra ottica

Telecom Italia ha appena pubblicata, sul suo sito Wholesale, la copertura pianificata per l'offerta in fibra ottica. Gli sforzi maggiori sono concentrati sulla copertura di quante più località possibile utilizzando la soluzione FTTC (o FTTCab): si tratta infatti dell'approccio che permette di ampliare rapidamente la copertura in fibra ottica contenendo i costi.
Con FTTC, infatti, la fibra ottica viene portata fino all'armadio stradale, generalmente posto nelle immediate vicinanze dell'utenza da servire (di solito in un raggio di 300 metri negli abitati). L'ultimo tratto di collegamento, invece, resta invariato ed utilizza la tradizionale connessione in rame (doppino telefonico).

Nel nostro articolo Copertura fibra ottica: quello che c'è da sapere, che abbiamo immediatamente provveduto ad adeguare, abbiamo pubblicato la copertura in fibra ottica Telecom aggiornata allo scorso 3 marzo.
Estrapolando le informazioni dai fogli Excel distribuiti da Telecom, abbiamo stilato l'elenco completo dei comuni attualmente raggiunti dalla fibra ottica e la lista delle località pianificate, che saranno raggiunte entro maggio-giugno 2015.

Entro giugno coperte in fibra ottica 130 aree di centrale

Analizzando i documenti che Telecom ha pubblicato a questo indirizzo ci si accorgerà di come siano 130 le centrali telefoniche sulle quali sono attestati uno o più armadi stradali che saranno coperti con la fibra ottica. Sono invece 523 le aree di centrale già coperte con la fibra FTTC.

Dopo aver verificato, nel nostro articolo Copertura fibra ottica: quello che c'è da sapere, se il proprio comune sarà tra quelli raggiunti dal servizio, si potrà addirittura se e quando il proprio armadio stradale verrà adeguato e si potrà quindi fruire di una connessione a banda ultralarga.

Per il momento i collegamenti FTTC in fibra ottica offrono 30 Mbit/s in downstream ma, come abbiamo spiegato nell'articolo Fibra ottica Telecom: come funziona e come si configura, è altamente probabile che presto possa avvenire un upgrade fino a 60 Mbit/s, un po´ come accaduto tempo fa nel caso delle ADSL.

Da aprile 2015, infatti, gli abbonati al servizio fibra di Telecom FTTC potranno eventualmente fruire di un collegamento ancora più veloce (50 Mbps in downstream e 10 Mbps in upstream) versando ulteriori 5 euro mensili (opzione SuperFibra). Non tutte le utenze già raggiunte dalla fibra FTTC sono al momento compatibili con il servizio SuperFibra.
 

Nessun commento:

Posta un commento