L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

giovedì 26 marzo 2015

TTIP, secretato, un trattato che incide nel profondo della nostra vita

Sabato 28 marzo presso Case Grifoni incontro per parlare di TTIP

Contro TTIP-28-03-CerveteriUn grande pericolo si sta per abbattere sulla nostra comunità, già di per se provata da tanti problemi,occupazionali ambientali e sociali.
Se il TTIP (Transatlantic-Trade-Investment-Partnership), in sostanza una specie di NATO economica, tra USA eUE, già all’esame dal 2013 e secretato da Barroso e dal governo attuale italiano verrà ratificato, favorirà più che altro le multinazionali statunitensi che i nostri specifici interessi.
Perché non se ne parla? Perché chi ne ha fatto cenno ,si e’ illuso di ricavarne vantaggi che saranno la centesima parte del danno, per la propria categoria ?
Come già espresso nella scorsa assemblea dello stop TTIP ETRURIA, del 19 febbraio scorso, le conseguenze nefaste saranno tante.
Sabato se ne parlerà in maniera rigorosa ed esaustiva, anche con proiezioni di video auto-prodotti ed esponenti di categorie e amministratori,per salvare il nostro Paese e le nostre produzioni locali. I Comitati Uniti in lotta per la chiusura di Cupinoro co-promuovono l’appuntamento di sabato pomeriggio , 28 marzo a CASE GRIFONI ,insieme a STOP-TTIP ETRURIA, poiché e’ la continuazione della nostra difesa del sacro territorio nostro.
SABATO 28 MARZO ORE 17.30 ASSEMBLEA PUBBLICA AL GRANARONE
SUI PERICOLI DEL “TTIP”
Comitati Uniti per la chiusura definitiva di Cupinoro- STOP TTIP ETRURIA

http://www.terzobinario.it/sabato-28-marzo-presso-case-grifoni-incontro-per-parlare-di-ttip/67603 

Nessun commento:

Posta un commento