L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

mercoledì 20 maggio 2015

Arabia Saudita si fornisce di bomba nucleare, niente sanzioni come all'Iran?

Iran: Arabia Saudita comprera' ordigno nucleare dal Pakistan

Londra, 19 mag. - La possibilita' di un intesa entroil 30 giugno sul programma nucleare iraniano sembra aver dato il via alla corsa all'atomica nel Golfo Persico. Secondo quanto riferiscono fonti dell'intelligence Usa, riportate dal Sunday Times e citate oggi dall'Independent, l'Arabia Saudita, culla del wahabismo (l'interpretazione piu' rigida dell'Islam sunnita), dopo molti tentennamenti, avrebbe rotto gli indugi e si appresterebbe ad acquistare dal Pakistan un'ordigno atomico gia' pronto e funzionante, per trovari un passo avanti a Teheran. 'C'e' un accordo da lungo tempo con i pakistani (sulle armi nucleari) e la Casa dei Saud (la famiglia regnante saudita, ndr) ha ora preso la decisione di procedere', ha riferito un'anonima fonte del Pentagono.

http://www.repubblica.it/ultimora/24ore/nazionale/news-dettaglio/4583537

Nessun commento:

Posta un commento