L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

venerdì 19 giugno 2015

Telecom è un'azienda strategica, deve essere italiana

Non solo Vivendi: anche Cdp potrebbe comprare Telecom Italia


Una public company come Telecom Italia può essere acquisita da chiunque. L’ingresso in Metroweb, che prevede investimenti per 4-5 miliardi di euro, è invece capitolo chiuso
Dopo lo scioglimento di Telco, Telecom Italia è un public company. E chiunque la può acquisire: da Vivendi a Cdp. Lo ha dichiarato il presidente di Telecom Italia, Giuseppe Recchi intervistato a SkyTg24 Economia: “I capitali non hanno passaporto. Tutti gli azionisti sono benvenuti se portano valore aggiunto e sinergia“, spiegando che, se Cassa depositi e prestiti (Cdp) avesse mission diversa, potrebbe fare il suo ingresso in Telecom Italia: “La società è una public company, chiunque se la può comprare“.
image: http://www.itespresso.it/wp-content/uploads/2015/06/telecom_italia_public_company.jpg
Non solo Vivendi: anche Cdp potrebbe comprare Telecom Italia
Non solo Vivendi: anche Cdp potrebbe comprare Telecom Italia
Parlando di un eventuale ingresso di Telecom in Metroweb, Recchi ha seccamente negato l’ipotesi: “L’argomento è chiuso“.
E intanto Metroweb ha in cantiere un piano per la rete telefonica in banda larga con investimenti previsti per 4-5 miliardi di euro: “Le trattative per la definizione del piano industriale di Metroweb Sviluppo sono quasi ultimate e prevedono che la società possa arrivare a investire 4-5 miliardi per realizzare la rete a banda ultralarga in linea con le indicazioni del governo“, ha spiegato l’AD di Vodafone Italia, Aldo Bisio, a margine della presentazione della relazione annuale Antitrust.
Il piano è finalizzato al 90-95% e prevede obiettivi in linea con quelli indicati dal governo e collegamenti in fibra ottica fino alle case“, ha sottolineato. “La stima dell’investimento è di 4-5 miliardi“. “Ora si deve mettere a punto la governance e studiare il piano finanziario che, viste le dimensioni, richiede un’ingegneria finanziaria ad hoc“, ha aggiunto.
A fine maggio la Cassa Depositi e Prestiti (Cdp) ha espresso la volontà di aprire il progetto banda larga in Italia a tutti gli operatori e investitori. Cdp ha annunciato anche la lettera di intenti tra Vodafone e Wind e i soci Metroweb, Fondo Strategico Italiano (Fsi), controllato da Cdp, e F2i, per realizzare la rete.
Bisio spera che Cdp continui a sostenere Metroweb anche in caso di sostituzione del presidente Franco Bassanini e dell’AD Giovanni Gorno Tempini. Candidati per il nuovo vertice, secondo indiscrezioni, sono Claudio Costamagna alla presidenza e Fabio Gallia come AD.
E, intanto, tutti i player aspettano il decreto sulla banda larga.

Scopri di più su http://www.itespresso.it/non-solo-vivendi-anche-cdp-potrebbe-comprare-telecom-italia-108815.html#WXogYd1xIPze8GAz.99

Nessun commento:

Posta un commento