L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

giovedì 2 luglio 2015

2015 crisi economica, Bce si sta preparando alla mancanza di liquidità e alla volatilità dei mercati, scusa la Grecia


Bce, con QE acquisterà anche bond societari. Inclusi Enel, Terna, Snam

WSI | Pubblicato il 02 luglio 2015
Anche Ferrovie dello Stato. Nuovi stimoli monetari da Mario Draghi. Motivo: iniziare a prepararsi al peggio della crisi greca.


Il numero uno della Bce, Mario Draghi

ROMA (WSI) - Nuovi stimoli monetari in arrivo dalla Banca centrale europea di Mario Draghi. Con un annuncio a sorpresa, la Bce ha reso noto che sta espandendo il suo programma di quantitative easing (QE), finora limitato ai bond, includendo anche i corporate bond.

La Bce inietta dunque nuova liquidità sui mercati e decide di includere nel suo bazooka monetario anche le obbligazioni emesse dalle società.

Si tratta anche di una misura cuscinetto, con cui l'istituto di Francoforte vuole iniziare ad incrementare le misure di protezione a favore dei mercati, nel caso in cui la crisi greca dovesse finire con l'avere effetti disastrosi sui mercati.

La Bce è già impegnata ad acquistare ogni mese 60 miliardi di euro di bond, almeno fino al settembre del 2016.

Tra i titoli obbligazionari che la Bce acquisterà ci sono i bond di Ferrovie dello Stato Italiane, Terna, Enel e Snam.

A essere acquistati anche i titoli Scnf Reseau, Dars, Caisse Nationale des Autoroutes (Cna), Administrador de Infraestructuras Ferroviarias - Alta Velocidad (Adif AV), Enmc (Entitade Nacional para o Mercado de Combustiveis E.P.E, Oebb-Infrastruktur, Autobahnen-und Schnellstrassen-Finanzierungs (Asfinag), Infraestructuras de Portugal e Tyoettoeyysvakuutusrahasto (Tvr). (Lna)

http://www.wallstreetitalia.com/article/1819422/europa/bce-con-qe-acquistera-anche-bond-societari-inclusi-enel-terna-fs-snam.aspx?utm_source=newsletter&utm_medium=email&utm_campaign=Newsletter:+WSI&utm_content=02-7-2015+featured+Bce%2c+con+QE+acquister%C3%A0+anche+bond+societari.+Inclusi+Enel%2c+Terna%2c+FS%2c+Snam

Nessun commento:

Posta un commento