L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

giovedì 13 agosto 2015

Avio Spazio, azienda strategica deve essere italiana

Avio Spazio: verso la Borsa, caccia agli advisor (Sole)

08:50  ROMA (MF-DJ)--Avio Spazio procede a grandi passi verso la quotazione a Piazza Affari. Secondo indiscrezioni raccolte dal Sole 24 Ore, gli azionisti in queste settimane avrebbero avviato un beauty contest tra alcune banche d'affari per costituire la pattuglia dei global coordinator e degli altri istituti del pool. Una decisione sulle banche potrebbe essere presa in settembre. La scelta dell'Ipo in Borsa arriva a sorpresa, in quanto si sapeva delle mire di molti gruppi internazionali interessati ad entrare nell'azionariato di Avio Spazio. Da tempo si parla di un valore di Avio Spazio che dovrebbe essere intorno ai 250 milioni di euro. Nel gruppo, e' prevedibile, prima o dopo, un riassetto degli attuali soci visto che: l'81% della societa' aerospaziale e' di proprieta' del fondo di private equity britannico Cinven, un altro 14% fa capo a Finmeccanica, mentre la quota restante e' dei manager. All'Air Show di Parigi, l'a.d. di Finmeccanica, Mauro Moretti, ha confermato l'interesse a salire nell'azionariato di Avio, quindi a vendere parte delle sue azioni in una probabile Opvs sara' il fondo di private equity Cinven. pev (fine) MF-DJ NEWS 1208:49 ago 2015 

Nessun commento:

Posta un commento