L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

sabato 12 dicembre 2015

La Fratellanza Musulmana è ancora più pericolosa dell'Isis/al Qaeda

“Associazione Italiana Imam vicina a istituzioni afferenti ai Fratelli Musulmani”

L’eurodeputato della Lega Nord: “L’islamista Valentina Colombo spiega la vicinanza culturale dell’Associazione Italiana degli Imam con le istituzioni islamiche afferenti ai Fratelli Musulmani”.
Yusuf-al-QaradawiYusuf Qaradawi
Bruxelles 11 dicembre 2015 – L’Associazione Italiana degli Imam che nel 2016 inaugurerà la scuola per Imam a San Giovanni Lupatoto, nel veronese, “pare abbia un rapporto controverso con l’Islam conservatore e politico”, dice l’europarlamentare della Lega Nord Lorenzo Fontana.
Dice Fontana: “La professoressa Valentina Colombo, esperta islamista, in un articolo su ‘La Nuova Bussola Quotidiana’ scrive che l’Associazione, nell’inaugurare la scuola per imam, ammette di seguire l’esempio di istituzioni islamiche europee afferenti all’ideologia dei Fratelli Musulmani come l’IESH e l’European Assembly of Imams. La Colombo poi spiega che il riferimento teologico e giuridico dell’Associazione degli Imam è il Consiglio europeo per la Fatwa e la Ricerca presieduto da Yusuf Qaradawi, punto di riferimento internazionale della Fratellanza”.
“Vorrei capire – conclude Fontana – se è il caso di accettare acriticamente una scuola per Imam senza sapere bene cosa s’insegnerà e quali saranno i docenti. Non sono contrario di per sé alla formazione per gli Imam, ma sarebbe bene ispirarsi a esempi come il Marocco, che ha avviato un difficile e arduo processo di riforma dell’Islam”.

Nessun commento:

Posta un commento