L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

mercoledì 9 dicembre 2015

Milano elezioni, il brillante Sala o è incompetente o colluso con i suoi collaboratori che vendevano gli appalti dell'Expo 2015

Primarie, Renzi convince Sala. Ma Balzani e Majorino scaldano i motori

La "Prima" della Scala è stata occasione per un incontro riservato tra Giuseppe Sala ed il premier Matteo Renzi. Che avrebbe convinto il commissario di Expo a candidarsi. Ma Francesca Balzani e Pierfrancesco Majorino avvertono: "Ci siamo anche noi"

giuseppe sala
Giuseppe sala
Incontro riservato in prefettura a Milano tra il premier Matteo Renzi – in città per la prima della Scala – e il commissario Expo Giuseppe Sala. Sala avrebbe sciolto le riserve sulla sua candidatura a sindaco e la partecipazione alle primarie. Restano le preoccupazioni per il clima che si è determinato con la possibile scelta di campo del sindaco Giuliano Pisapia e la prossima candidatura di Francesca Balzani. All'incontro riservato avrebbe partecipato anche il ministro Maurizio Martina.
BALZANI: "MIA CANDIDATURA NON E' CONTRO SALA" - "Sto pensando di candidarmi non contro Sala ma per dare forse una proposta in piu' a tutti quei milanesi che non voterebbero ne' Sala ne' Majorino. Sciogliero' la riserva a breve, ci sto pensando con attenzione": cosi' Francesca Balzani, vicesindaco di Milano, ospite di Lilli Gruber a Otto e mezzo su La7. "Non credo che Renzi preferisca Sala a me. Le primarie saranno vere, il candidato lo sceglieranno i milanesi", aggiunge Balzani. "Se dovessi perdere le primarie, mi comporterò come ho sempre fatto: con il massimo della lealtà", conclude.
MAJORINO: "SPERO DI CONVINCERE PISAPIA" -  "Spero di convincerlo", così l'assessore comunale alle politiche sociali Pierfrancesco Majorino, candidato alle primarie del centrosinistra, ha risposto a margine della cerimonia di consegna delle civiche benemerenze presso il teatro dal Verme, interpellato sul possibile sostegno del sindaco Pisapia nella corsa alle primarie.
DE PACE: "CANDIDARMI? NON CI HO PENSATO MA..." - "Le basi che ha messo la Moratti si stanno vedendo adesso. Milano sta diventando all'altezza di New York e Parigi. L'Expo è stato solo un dettaglio in un gran lavoro che è 10 anni che si sta facendo". Lo ha affermato l'avvocato Annamaria Bernardini De Pace a margine della cerimonia di consegna delle benemerenze civiche, al Teatro dal Verme, prima di ricevere la medaglia d'oro. Interpellata su una sua possibile candidatura alle comunali, "è una discesa pericolosissima - ha spiegato - Non ci ho ancora pensato. Nella vita non escludo nulla perchè sono una entusiasta appassionata ma è una decisione di grande responsabilità. Non ho mai studiato da sindaco, non sono cosi presuntuosa, è un compito così immane in un momento così difficile, oggi".

http://www.affaritaliani.it/milano/primarie-renzi-convince-sala-ma-balzani-e-majorino-scaldano-i-motori-396682.html 

Nessun commento:

Posta un commento