L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

martedì 26 gennaio 2016

Renzi ha sprecato denaro pubblico

Querelato da Matteo Renzi, sospeso il processo

 
Alessandro Maiorano, dipendente del Comune di Firenze, è accusato di diffamazione nei confronti del presidente del Consiglio
FIRENZE — Alessandro Maiorano è un dipendente del Comune di Firenze che, negli anni scorsi, a più riprese, ha accusato Renzi di sprechi di denaro pubblico attraverso il web o esposti che poi la procura fiorentina ha deciso di archiviare.
Contro queste decisioni Maiorano, difeso dall'avvocato Carlo Taorima, ha presentato una denuncia alla procura di Genova nei confronti del procuratore capo di Firenze, Giuseppe Creazzo, del suo sostituto Luca Turco, e del gip Alessandro Moneti. Nella denuncia si legge che, ad avviso di Maiorano e del suo legale, "sussistono tutti gli estremi perché l’Autorità adita proceda ai dovuti approfondimenti per comprendere se i magistrati abbiano omesso atti d’ufficio o abusato di atti d’ufficio in danno dello scrivente e comunque a vantaggio di Matteo Renzi". I pm genovesi hanno aperto un fascicolo n.
Il Tribunale di Firenze oggi ha deciso di sospendere la causa per diffamazione intentata da Renzi contro Maiorano in attesa che la Cassazione si pronunci sulla richiesta dello stesso imputato di trasferire il processo a Genova.
Il legale di Matteo Renzi, Federico Bagattini, ha ricordato che, nel caso che il premier vinca la causa contro Maiorano, devolverà in beneficienza la cifra del risarcimento danni.

Nessun commento:

Posta un commento