L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

mercoledì 24 febbraio 2016

Infrastrutture digitali, Li-Fi, la luce soppianta il Wi-Fi, le onde sonore

Internet 100 volte più veloce

Arriva Li-Fi, connessione ad una lampada

Arriva Li-Fi, connessi a lampada e 100 volte più veloci
Internet 100 volte piu' veloce con la nuova tecnologia "Li-Fi", presentata alla Fiera mondiale del 'mobile' a Barcellona. La start-up francese Oledcomm ha mostrato la lampada in grado di trasmettere una connessione fino a 200 Gbps, permettendo di "scaricare dal web 23 dvd al secondo", ha annunciato il fondatore della Oledcomm, Suat Topsu.
Al posto delle onde radio del Wi-Fi tradizionale, il "Li-Fi" (light fidelity) utilizza frequenze generate da lampade led. Una tecnologia su cui starebbe puntando anche un colosso come Apple che, secondo i rumours, potrebbe introdurre un ricevitore "Li-Fi" nel nuovo iPhone 7, in uscita entro la fine dell'anno.
Con l'aumento dei dispositivi connessi alla rete, la tecnologia potrebbe rappresentare una valida alternativa alla rete senza fili domestica, sempre piu' sovraccarica. "In futuro collegheremo le nostre macchine del caffe', la lavatrice, lo spazzolino elettrico, ma non e' possibile collegare oltre 10 dispositivi via Bluetooth o Wi-Fi senza avere interferenze", ha spiegato Topsu. Il fondatore e amministratore delegato della societa' estone Velmenni, che ha testato il Li-Fi in aree industriali, ha spiegato che entro un paio di anni potremo assistere a un boom di lampade Internet in casa.

Nessun commento:

Posta un commento