L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

lunedì 22 febbraio 2016

Si all'Unioni Civili tra omosessuali, niente utero in affitto e diritti minori rispetto al matrimonio istituto tra eterosessuali

Unioni civili, Fusaro: “L’utero in affitto passerà. I leader del Family Day non hanno capito nulla”
22 febbraio 2016 Andrea Barcariol


Il filoso Diego Fusaro, raggiunto da Intelligonews, affronta il tema caldo delle unioni civili bocciando i leader del Family Day e prevedendo un esito positivo per la stepchild adoption.

Il primo ministro del Lussemburgo, Xavier Bettel, sposato con il suo compagno, ha suggerito a Renzi di procedere «passo dopo passo» sulle unioni civili per raggiungere l’obiettivo. Non crede che su questo tema la posizione dell’Italia dovrebbe essere svincolata dall’influenza europea?

«Bisogna vedere se sono solo consigli, suggerimenti o prescrizioni. La mia tesi è che l’obiettivo non sia arrivare alle unioni civili tra persone dello stesso sesso, che è una cosa nobile perché riconosce i diritti, ma distruggere lo Stato sociale utilizzando questa legge. Non gli importa nulla di dare i diritti alle persone, usano i diritti civili come testa di ariete per distruggere quelli sociali. E’ bene che ce lo mettiamo in testa, al di là dello starnazzare arrogante e ignorante di alcuni dei leader del Family Day che non hanno capito nulla della questione e si fanno guidare da personaggi neoliberisti che non hanno alcuna cognizione dei rapporti di forza reali».

Non crede che il tema delle unioni civili dimostri la crisi ideologica dei partiti, con Ncd pronto ad appoggiare la legge solo in cambio dello stralcio della stepchild adoption e il Pd favorevole all’utero in affitto?
«C’è molta confusione, io ripeto sono favorevolissimo a dare i diritti alle persone, uno ha diritto ad assistere al suo compagno, da lì a dare i bambini in adozione e all’utero in affitto bisogna riflettere seriamente, intavolare una discussione e non decidere a scatola chiusa, magari facendo un referendum».


 

Alfano ha parlato più volte di un referendum abrogativo nel caso la legge passasse.
«Non so quale orientamento abbia Alfano, un tempo c’erano persone con orientamenti chiari come Togliatti, Almirante, con idee precise, questi invece mi sembra che non abbiano grandi ideali di riferimento e talvolta sventolano come bandiere».

Pensa che ci potrà essere un intervento dei giudici?

«Mettiamoci in testa che è stato già deciso che debba passare l’utero in affitto».

Da chi?

«Dall’èlite che vuole avere tutto mercificato, prima o poi passerà perché questo è stato deciso, in maniera non democratica. Secondo me si va in quella direzione perché è quella del capitale è vedo deboli resistenze. In nome del progresso e dell’emancipazione faranno diventare i corpi delle donne pura merce e i bambini degli articoli di commercio. Questo è l’orientamento terribile che vedo in atto. Del resto ci sono già politici italiani che si dicono comunisti e che pare vogliano andare in America a comprare i bambini, dove costano anche di più».


http://www.intelligonews.it/articoli/22-febbraio-2016/37415/unioni-civili-fusaro-l-utero-in-affitto-passera-i-leader-del-family-day-non-hanno-capito-nulla

Nessun commento:

Posta un commento