L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

giovedì 16 giugno 2016

Arexpo-Expo - senza idee si va avanti alla giornata con perdite stratosferiche

Il governo indica Confalonieri:
commissario Expo a tempo

L’uomo di fiducia di Pisapia gestirà le operazioni di smantellamento. Domani sull’area di EXPerience riapre il Children Park e si lavora all’Albero della Vita


Un altro commissario per (quel che resta di) Expo. Lunedì scorso la presidenza del Consiglio dei Ministri ha ampliato i poteri di Gianni Confalonieri, già sub commissario all’evento e uomo di fiducia del sindaco Giuliano Pisapia nella partita Expo, «al fine di garantire l’adeguato completamento delle attività amministrative connesse alla chiusura di Expo Milano 2015 e allo smantellamento del sito espositivo». Confalonieri, dalla data del decreto e fino al 31 dicembre 2016, avrà «i poteri e le funzioni, in particolar modo di garanzia e di controllo» che prima erano del commissario unico Giuseppe Sala.
Dal punto di vista tecnico, sostanziale e procedurale la nota, firmata dal sottosegretario di Stato Claudio de Vincenti e concordata con il presidente della Regione e il sindaco, chiarisce una situazione che, dalle dimissioni del commissario Giuseppe Sala, aveva lasciato una sorta di vuoto di potere. Il testo fa riferimento ai vari decreti governativi che hanno regolamentato la gestione commissariale. In particolare, poi, si fa riferimento alla nota protocollata «del 15 gennaio 2016 con la quale il dottor Giuseppe Sala ha rassegnato le proprie dimissioni dalla carica di Commissario unico a far data dal primo febbraio 2016». Da qui a dicembre, dunque, sarà Confalonieri a firmare i documenti delle operazioni ancora in corso di smantellamento dei padiglioni. Confalonieri si interfaccerà poi con il collegio dei liquidatori per tutte le parti contabili ancora aperte. Nessuna relazione invece con i compiti della società Arexpo, entrata a tutti gli effetti a occuparsi del futuro dell’area: oggi con l’operazione EXPerience e in futuro con un masterplan che deve essere ancora definito.
Nell’area del cardo, intanto, proseguono i lavori per ridare vita, musica e suoni all’Albero della Vita: la data per la riaccensione era fissata al 24 giugno ma potrebbe slittare al primo luglio. Domani riapriranno invece il Children Park (gestito da Cascina Triulza), la Street Art lungo il cardo e il cluster music, ospitato al posto del cluster di cereali e tuberi. Lunedì scorso il sito ha avuto la prima delle aperture straordinarie previste per consentire al pubblico di seguire le partite dell’Italia sui maxi schermi allestiti nello spazio. Poco alla volta, anche grazie alla mostra della Triennale, la gente comincia a tornare.
16 giugno 2016 

http://milano.corriere.it/notizie/cronaca/16_giugno_16/expo-confalonieri-sala-governo-arexpo-0d2b2f92-3327-11e6-a482-ab4404438124.shtml 

Nessun commento:

Posta un commento