L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

martedì 27 settembre 2016

Wi-fi poveri noi

Wi-fi domestici diventano 'spie' delle emozioni

Misurando pulsazioni e respiro

26 settembre, 16:45)
precedente
successiva

Le reti Wi-fi domestiche riescono a leggere le emozioni, grazie a un dispositivo messo a punto al Mit
Leggere le emozioni delle persone usando un semplice router wi-fi domestico: lo fa Eq-Radio, un dispositivo messo a punto dal Laboratorio di informatica e intelligenza artificiale dell'Istituto di Tecnologia del Massachusetts (Mit), che analizza pulsazioni e respiro attraverso le onde emesse dal wi-fi. 

Tante applicazioni
Eq-Radio sarà presentato al MobiCom, la conferenza dedicata alle tecnologie in programma a New York dal 3 ottobre, e potrebbe avere moltissime applicazioni dal mondo della pubblicità e dell'intrattenimento fino a quello medico. Analizzando il riflesso dei segnali prodotti dai comuni router wi-fi, il dispositivo riconosce le piccolissime variazioni del corpo misurando così i battiti del cuore e il respiro. 

Informazioni 'invisibili'
I segnali wi-fi possono riconoscere uno stato d'animo, come eccitazione, felicità, rabbia o tristezza, con una precisione dell'87%, in tempo reale e senza dover applicare fastidiosi sensori sul corpo. “E' una dimostrazione che i segnali wireless possono catturare informazioni sui comportamenti umani che non sono visibili ad occhio nudo”, ha spiegato Dina Katabi, una delle autrici del lavoro. 

In futuro
“Crediamo che i nostri risultati possano aprire la strada per tecnologie future per monitorare e diagnosticare condizioni come la depressione o l'ansia”. Eq-Radio può anche monitorare costantemente le condizioni di salute di un paziente permettendogli di rimanere a casa oppure riconoscere malori o cadute di un anziano. Grande attenzione anche dal mondo della pubblicità e dell'intrattenimento, per mettere a punto spot o film tarati sullo stato d'animo dello spettatore.


Nessun commento:

Posta un commento