L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

mercoledì 16 novembre 2016

Autovelox - le prefetture hanno l'ordine di fare cassa

Incontro autovelox SP 6, i Comitati "invitano" il presidente della Provincia Giuliano
"Alla luce dell'incontro che si terrà con il Prefetto di Savona nella mattinata di mercoledì, è necessario chiarire pubblicamente quale sorte avranno le sanzioni amministrative notificate in questi giorni"



Mercoledì 16 Novembre, alle ore 20,30, presso il Salone dei Fiori di Villanova si terrà l'incontro aperto alla partecipazione della cittadinanza tra il Comitato Territoriale per la salvaguardia del territorio e la tutela della popolazione e delle attività produttive di Albenga ed i Sindaci di Albenga, Villanova d'Albenga, Garlenda e Casanova Lerrone per discutere circa le prossime iniziative da adottare per la risoluzione del problema relativo agli autovelox installati sulla Strada Provinciale numero 6, incontro inizialmente previsto nella frazione di San Fedele di Albenga, ma spostato di luogo per le previsioni di enorme afflusso della popolazione interessata.

"Invitiamo il presidente della Provincia, Dott.ssa Monica Giuliano, ed i consiglieri provinciali, a partecipare e a confrontarsi pubblicamente col Comitato, con i Sindaci e con la popolazione, esponendo la posizione definitiva dell'ente da loro amministrato in relazione all'autovelox sulla S.P. 6, problema che ormai interessa in media un cittadino su tre del comprensorio ingauno" afferma l'Avv. Alessandro Chirivì, Vice Presidente del Comitato Territoriale che raggruppa e rappresenta ben 26 Comitati di frazione e di zona.

"Alla luce dell'incontro che si terrà con il Prefetto di Savona nella mattinata di mercoledì, è necessario chiarire pubblicamente quale sorte avranno le sanzioni amministrative notificate in questi giorni, in alcuni casi in numero anche superiore alle dieci, in vista dell'avvicinarsi dello scadere del termine per la presentazione dei ricorsi, residua possibilità per evitare il pagamento delle multe, comunque onerosa per i cittadini" conclude l'Avv. Alessandro Chirivi

Nessun commento:

Posta un commento