L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

sabato 7 gennaio 2017

F-35 - un aereo inaffidabile

F-35C: eccessive oscillazioni al carrello anteriore, Capacità Operativa Iniziale a rischio

 
(di Franco Iacch)
06/01/17 
 
L’F-35C, variante imbarcata dello JSF, necessita di modifiche a lungo termine che non saranno implementate prima del 2019. Nella variante della Marina, che dovrebbe raggiungere la Capacità Operativa Iniziale nell’agosto del 2018, è stato riscontrato un problema nel carrello anteriore del velivolo.
Evidenziato in un precedente rapporto della Marina datato 2014, il problema riguarda le fasi di decollo assistito dalle portaerei che disorienta i piloti. Il Red Team, composto da esperti della Marina, Aeronautica e personale civile, affiancherà Lockheed Martin per trovare le soluzioni ai problemi attuali a medio e lungo termine. Nello specifico, in un rapporto scoperto da Inside Defense, il Pentagono ha identificato diverse criticità nella progettazione e raccomanda diverse correzioni. Queste ultime non saranno risolte fino al 2019 con implementazione prevista in 12/36 mesi. Potrebbe essere richiesto anche un intervento sui vettori.
In un rapporto del Pentagono del 2015 basato sulle esperienze raccolte da 105 piloti che hanno volato sugli F-35C dalle portaerei, è stato chiesto loro di dare una valutazione sul livello del lancio assistito su una scala da 1 a 4. 74 dei 105 piloti hanno riferito di aver subito, al momento del lancio, un dolore moderato dando un valutazione di livello 3. 18 piloti hanno affermato di aver subito un dolore grave di livello 4. Un solo pilota, infine, ha riferito di aver riportato un forte dolore persistente dopo essere stato lanciato dal vettore.
L’attuale carrello anteriore, in fase di decollo, genera delle oscillazioni che scuotono la testa del pilota in misura sufficiente a compromettere la sua capacità di leggere in modo corretto tutti i dati di volo. Ciò rappresenta un problema alla sicurezza in un fase critica”.
Questo dolore, più di un semplice inconveniente, minaccia la capacità dei piloti di leggere in tempo reale i dati di volo essenziali durante la fase di decollo. Nel rapporto del Pentagono, alcuni pilota affermano di essere stati costretti a stringere ulteriormente le cinture di sicurezza per evitare le eccessive oscillazioni, con conseguente difficolta in caso di espulsione.
Lo scorso dicembre, il generale Christopher Bogdan, confermando i problemi al carrello ha ridimensionato le criticità affermando che si verificano soltanto quando l’F-35C non è pieno carico.
L’U.S. Navy, equipaggiata con gli F-35C, raggiungerà la Capacità Operativa Iniziale non appena si sarà formato il primo squadrone composto da 10 aerei, con personale e piloti della marina militare addestrati ed in grado di svolgere le missioni assegnate. L' F-35C raggiungerà la Capacità Operativa Iniziale tra l’agosto 2018 ed il febbraio 2019.

 
(foto: U.S. Navy)

Nessun commento:

Posta un commento