L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

mercoledì 22 marzo 2017

Derivati, strumenti di speculazione

Titoli derivati, tutto quello che c’è da sapere: cosa sono, le caratteristiche e alcune tipologie di derivati

Cosa sono i titoli derivati? Scopri una guida pratica e veloce su questo complesso strumento finanziario che sta avendo una grandissima diffusione sul mercato di capitali.

Titoli derivati

I titoli derivati sono uno strumento finanziario dalla natura complessa. Essi sono arrivati sul mercato nei primi anni del duemila cambiando nel giro di pochi anni il mercato dei capitali. Oggi, infatti, questi titoli hanno assunto un ruolo di prim’ordine nel mercato visto che a differenza degli altri titoli non presentano un proprio valore, ma lo acquisiscono da beni reali che subiscono la variazione del prezzo del mercato. Si tratta di uno degli strumenti finanziari maggiormente diffuso sul mercato moderno complice la caratteristica di assolvere a copertura in caso di rischio e per essere diventati una forma di speculazione. Ogni titoli derivato, infatti, presenta una sorta di previsione o scommessa su quello che sarà l’andamento futuro di un indice di prezzo come può essere il tasso di interesse o di cambio. La caratteristica principale è di poter essere acquistato da un numero indefinito di investitori.

Tipologie di Titoli derivati

Nel mercato finanziario sono presenti diverse tipologie di titoli derivati tra cui Swap, Futures, Forwards e tante altre. Ecco qualche esempio di Swap:

  • Interest Rate Swap: è sicuramente la tipologia più diffusa considerando che tiene conto dell’indice tasso di interesse. Tra le parti, in questo caso banca e cliente, viene siglato un accordo di pagamento a scadenza tenendo conto della differenza tra un tassi di interesse fisso e uno variabile;
  • Commodity Swap: si tratta di un titolo derivato collegato al prezzo di un prodotto o materia prima. Le due parti concordano un prezzo fisso da confrontare con uno variabile determinato dal costo della merce in oggetto o dalla materia prima.

Nessun commento:

Posta un commento