L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

mercoledì 12 dicembre 2018

Salvini ci metterà più tempo ma farà la medesima fine di Macron, sono speculari nella loro dabbenaggine

Israele ha arrestato (sequestrato) 337 mila palestinesi dal 1987

11/12/2018


Palestina-MEMO. Israele ha arrestato 337 mila palestinesi dall’inizio della Prima Intifada, l’8 dicembre 1987, ha affermato domenica il Centro palestinesi per gli studi sui prigionieri.

Nonostante gli arresti, ha dichiarato il portavoce del centro, Riyadh al-Ashqar, l’occupazione non è riuscita a raggiungere i suoi obiettivi di annientare la resistenza palestinese ed i suoi sforzi per conquistare la Palestina.

Israele ha arrestato i palestinesi quasi ogni giorno, ha aggiunto.

Secondo il rapporto, le forze d’occupazione hanno arrestato 210 mila palestinesi tra il 1987 ed il 1994, quando fu istituita l’Autorità Palestinese.

Israele ha aperto molte carceri per riuscire ad amministrare tutte i prigionieri. Quello più famoso è al-Naqab, che si trova nel mezzo del deserto e ha ospitato decine di migliaia di detenuti palestinesi.

Tra il 1994 e il 2000, l’occupazione israeliana ha arrestato 10 mila palestinesi, ed altri 97 mila sono stati detenuti tra il 2000 ed il 2015. Dal 2015 fino ad oggi, Israele ha arrestato altri 20 mila palestinesi.

Il rapporto ha ribadito che i bisogni medici dei detenuti vengono ignorati e che soffrono abusi nelle carceri israeliane.

Al-Ashqar ha affermato che ci sono 27 prigionieri palestinesi nelle carceri israeliane da prima della creazione dell’Autorità Palestinese, nel 1994.

Ha affermato che sono i prigionieri che Israele ha rifiutato di rilasciare prima della ripresa delle trattative di pace nel 2014, il che significa che i negoziati non sono mai iniziati.

http://www.infopal.it/israele-ha-arrestato-337-mila-palestinesi-dal-1987/

Nessun commento:

Posta un commento