L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

domenica 28 luglio 2019

Le armi sempre più sofisticare degli ebrei invasori il diritto ad opporsi dei palestinesi resta inalterato

Israele: test segreti degli Arrow-3 in Alaska

Netanyahu, intercettati missili balistici oltre l'atmosfera

Cabinet meeting in Israel © ANSA/EPA
+CLICCA PER INGRANDIRE

Redazione ANSA
28 luglio 201911:36NEWS

Nelle ultime settimane Israele ha segretamente condotto in Alaska (Usa) tre test del missile 'Arrow-3', in cooperazione con le autorità statunitensi. "Quei test - ha rivelato oggi il premier Benyamin Netanyahu - sono riusciti oltre ogni immaginazione. 'Arrow-3' ha intercettato con pieno successo missili balistici oltre l'atmosfera, ad altitudini e a velocità senza precedenti. L'esecuzione è stata perfetta, i bersagli sono stati centrati in pieno".

"Adesso - ha aggiunto Netanyahu - Israele dispone della capacità di agire contro missili balistici che fossero lanciati contro di noi dall'Iran o da altre località. Si tratta di un successo formidabile per la sicurezza di Israele". "Sappiano i nostri nemici - ha concluso - che avremo il sopavvento su di loro, sia nella difesa sia nell'attacco".

Nessun commento:

Posta un commento