L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

martedì 13 agosto 2019

NoTav - Toh oltre alla ferrovia del Frejus ci sono anche due trafori autostradali che ci collegano alla Francia. Imbecilli in cerca di prebende certe e magnifiche

Divieti circolazione estivi al Monte Bianco e Frejus

Lunedì 12 Agosto 2019 14:07

Nei due trafori stradali si svolgono ad agosto e settembre 2019 lavori di manutenzione che impongono per alcuni periodi la circolazione a senso unico alternato durante la notte.


L'attraversamento del traforo del Frejus potrà subire disagi in alcune notti notti da lunedì 19 a sabato 31 agosto a causa di lavori di manutenzione che impongono la circolazione a senso unico alternato dalle 22.30 alle 6.00 dei giorni da lunedì a giovedì. Resta normale il transito nei giorni di venerdì, sabato e domenica. Dall'Italia alla Francia l'attraversamento sarà possibile dalle 23.00 alle 23.45, dall'1.00 all'1.30, dalle 2.30 alle 3.00 e dalle 4.00 alle 4.30. Dalla Francia all'Italia in traforo sarà aperto dalle 00.00 alle 00.45, dell'1.45 alle 2.25, dalle 3.15 alle 3.45 e dalle 4.45 alle 5.30. Questi orari potranno però variare per ragioni tecniche.
Nel traforo del Monte Bianco i lavori di manutenzione impongono la circolazione a senso unico alternato nelle notti di agosti e settembre, dal lunedì al giovedì dalle 22.30 alle 6.00. dall'Italia verso la Francia non si può viaggiare dalle 22.30 alle 23.45, dalle 0.30 all'1.45, dalle 2.30 alle 3.45 e dalle 4.30 alle 5.30. Dalla Francia all'Italia non si può circolare dalle 22.30 alle 23.00, dalle 23.30 alle 0.45, dall'1.30 alle 2.45, dalle 3.30 alle 4.45 e dalle 5.15 alle 6.00. Anche in questo caso, si circola normalmente il venerdì, sabato e domenica.
Inoltre, la circolazione nel traforo del Monte Bianco sarà completamente vietatanella notte tra lunedì 9 e martedì 10 settembre dalle 22.00 alle 6.00 e nella notte tra lunedì 30 settembre e martedì 1° ottobre dalle 19.00 alle 6.00. Il 1° settembre entrerà in vigore il divieto di transito permanente per i veicoli adibiti al trasporto di merci con massa complessiva superiore a 3,5 tonnellate, integrando così verso il basso il divieto già in vigore dal 1° gennaio 2019 per i veicoli con massa complessiva superiore a 7,5 tonnellate.

http://www.trasportoeuropa.it/index.php/infrastrutture/tutte-infrastrutture/20582-divieti-circolazione-estivi-al-monte-bianco-e-frejus

Nessun commento:

Posta un commento