L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

giovedì 31 ottobre 2019

La Cina c'è

Ambasciatori, 'Cina un successo da cui imparare' (3)
 
Alla mostra a Pechino per 70° della Repubblica popolare cinese

© Xinhua

30 ottobre 201914:32 News

(XINHUA) - PECHINO, 30 OTT - Quando si parla del mistero che si cela dietro al "miracolo cinese", molti diplomatici attribuiscono il successo dello sviluppo del Paese alla sua adesione al tipo di leadership centralizzata e unificata del Partito Comunista Cinese e alla sua filosofia di sviluppo incentrato sul popolo.

"Una lezione importante da trarre dalla Cina è che il suo sviluppo è centrato sul popolo. Tutto quello che fanno i leader riguarda il miglioramento della vita delle persone. Si siedono con la gente e la ascoltano, che è la chiave", ha detto Mbelwa Kairuki, ambasciatore della Tanzania in Cina.

L'ambasciatore di Singapore, Stanley Loh Ka Leung, ha detto che la Cina attribuisce grande importanza al senso di miglioramento guadagno delle persone e ha introdotto audaci riforme in materia di occupazione, assicurazione pensionistica, istruzione e cure mediche in maniera che le persone possano veramente godere dei frutti dello sviluppo, aggiungendo che questo "può unire l'intero Paese per andare avanti".

http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/dalla_cina/2019/10/30/ambasciatori-cina-un-successo-da-cui-imparare-3_c490ef04-aa8a-43bd-a9f7-49d4619b4950.html

Ambasciatori, 'Cina un successo da cui imparare'
Alla mostra a Pechino per 70° della Repubblica popolare cinese

© Xinhua

30 ottobre 201914:17 News

(XINHUA) - PECHINO, 30 OTT - I grandi risultati conseguiti della Cina in materia di sviluppo negli ultimi decenni non sono avvenuti in maniera né facile né casuale. Lo hanno dichiarato gli ambasciatori accreditati in Cina, che hanno sottolineato come quella cinese sia un'esperienza di successo da cui trarre insegnamento.

Ambasciatori e diplomatici stranieri e rappresentanti delle organizzazioni internazionali hanno visitato una grande mostra inaugurata a settembre presso il Beijing Exhibition Center, in cui sono stati esibiti i risultati ottenuti dalla Repubblica Popolare Cinese, in occasione del 70° anniversario dalla sua fondazione.

La mostra evidenzia in maniera completa le pratiche, i risultati e l'esperienza degli ultimi 70 anni, che hanno visto grandi miglioramenti nell'economia del Paese e nelle condizioni di vita della popolazione. L'evento testimonia anche la continua crescita dello status e dell'influenza internazionale della Cina, così come il suo contributo alla causa della pace e dello sviluppo nel mondo.

L'ambasciatore russo Andrey Denisov ha ricordato il suo lavoro in Cina negli anni '70, affermando che lo sviluppo visto in Cina negli ultimi 70 anni rappresenta un caso estremamente raro nella storia umana.

La Cina raggiungerà presto il suo primo obiettivo del secolo, stabilito per il 2021, e non è lontana dal raggiungere il suo secondo obiettivo.

Denisov ha detto che la Russia è pronta a incrementare gli scambi e la cooperazione con la Cina in vari settori, e a portare congiuntamente a un nuovo livello la complessiva partnership strategica di coordinamento, per una nuova era tra i due Paesi.

http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/dalla_cina/2019/10/30/ambasciatori-cina-un-successo-da-cui-imparare_0660f791-22bd-4c00-b21b-ba196b7c700c.html

Nessun commento:

Posta un commento