L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

giovedì 31 ottobre 2019

La Juventus deve vincere come al solito, niente preoccupazioni è tutto già scritto

Chiariello furioso: Arbitri peggio della massoneria, ecco lo scandalo

31/10/2019 09:19

Un attacco velenoso e rabbioso, quello fatto da Umberto Chiariello a Campania Sport dopo Napoli-Atalanta ed il rigore negato a Llorente: "Questi arbitri stanno falsando il campionato, è una setta, c'è più democrazia nella massoneria che nella classe arbitrale. Decidono tutto loro, non sono trasparenti, non rendono pubblici i voti degli arbitri così c'è un Gavillucci che ancora non sa perchè è stato fatto fuori e un mediocre come Giacomelli che ha fatto un grande errore ieri, lui come Banti al Var. Sono peggio della massoneria". Poi sullo sfogo del presidente del Napoli ha aggiunto : "Ora oltre al danno arriverà anche la beffa. Dopo le dichiarazioni di De Laurentiis, il Presidente prenderà pure una squalifica. Io non condanno le sue parole, ha pienamente ragione, il Napoli è stato defraudato in modo incredibile".
 

Nessun commento:

Posta un commento