L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

giovedì 31 ottobre 2019

wi-fi 6 - Huawei non si ferma

LA SPERIMENTAZIONE
II Wi-fi 6 sale in cattedra: l’insegnamento diventa “su misura”

Home
Digital Economy

Via al progetto pilota firmato Huawei e Wireless Broadband Alliance alla Universidad de Mondragón in Spagna. L’adozione del nuovo standard consentirà di aprire a nuove forme di apprendimento
 
 
31 Ott 2019
L. O.

Il wi-fi 6 sbarca nelle aule della Universidad de Mondragon, in Spagna. E promette una rivoluzione nel mondo dell’apprendimento: più coinvolgimento di studenti e professori e “liberazione” del potenziale del mondo accademico.

L’adozione del nuovo standard è frutto del progetto pilota annunciato al Wireless Global Congress: sarà avviato da Huawei in collaborazione con la Wireless Broadband Alliance e richiederà una serie di test di verifica con l’obiettivo di esplorare casi d’uso innovativi del “wireless ad alta efficienza” coinvolgendo attivamente gli studenti e migliorando metodi e risultati di apprendimento.

La sperimentazione aprirà la strada a metodi di educazione immersiva come la realtà virtuale e la realtà aumentata che stanno già profondamente cambiando il modo in cui insegnanti e studenti interagiscono in aula. Ma si prevede anche che il processo di sperimentazione avrà un impatto sulle trasmissioni in diretta online e sull’istruzione da remoto, modalità che stanno favorendo il passaggio da un’istruzione collettiva a una sempre più individuale e pertanto personalizzabile.
Wi-fi 6, l’insegnamento diventa “personalizzato”

Con il progetto pilota wi-fi 6 Huawei collaborerà con la Wireless Broadband Alliance per garantire che le reti wi-fi si adattino sempre più alle esigenze di insegnanti e studenti in un contesto di istruzione superiore caratterizzato da requisiti di accesso ad alta densità e modalità di insegnamento sempre più diversificate.

Con il nuovo standard, fa sapere l’azienda, “la capacità di college e università di sviluppare talenti non sarà più limitata da fattori di rete come la larghezza di banda e la latenza”, offrendo così un’esperienza di insegnamento a portata di mano degli studenti.

“Il wi-fi 6 comporta una rivoluzione tecnologica – ha detto Li Xing, Vp Campus Network Domain, Huawei Data Communication Product Line. nel corso del Wireless Global Congress -. I prodotti AirEngine Wi-Fi 6 abilitati all’intelligenza artificiale di Huawei assicurano capacità di analisi e ottimizzazione delle reti in tempo reale, migliorando notevolmente la qualità della rete e offrendo un’esperienza di connessione eccellente e diffusa. Huawei collaborerà con WBA per lanciare la sperimentazione del Wi-Fi 6 che migliorerà in modo significativo i servizi legati al Wi-Fi nel contesto dell’istruzione superiore”.

“Il wi-fi è diventato parte integrante della quotidianità di milioni di persone in tutto il mondo e, a partire da oggi, consentirà a studenti e insegnanti di apprendere in modi sempre più coinvolgenti e collaborativi – dice Tiago Rodrigues, Ceo di WBA – Obiettivo offrire un’esperienza di roaming Wi-Fi senza soluzione di continuità per studenti e docenti, migliorando complessivamente la qualità dei metodi e delle risorse disponibili ai fini dell’apprendimento per le generazioni future”.

“Rispetto ad altri ambiti, i college e le università hanno un maggiore bisogno del Wi-Fi 6 – dice Jesus Lizarraga, Telematics Coordinator of Mondragon University –. Per questo abbiamo da poco implementato prodotti Wi-Fi 6 di Huawei, così da ampliare la larghezza di banda. Prevediamo che il Wi-Fi 6 ci consentirà di esplorare nuove modalità educative per il futuro”.
 

Nessun commento:

Posta un commento