L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

sabato 2 novembre 2019

Hong Kong - la Cina avverte formalmente la Gran Bretagna di non interferire nei suoi affari interni

Hong Kong: Cina esorta Regno Unito a non interferire

Xinhua
01 novembre 201917:05 News

(XINHUA) - PECHINO, 1 NOV - Pechino ha esortato oggi il Regno Unito a rispettare la sovranità della Cina e a smettere di intromettersi negli affari di Hong Kong e di interferire in qualsiasi forma negli affari interni della Cina.
Il portavoce del Ministero degli Esteri Geng Shuang ha formulato le osservazioni durante una conferenza stampa in risposta all'ultima "relazione semestrale su Hong Kong", pubblicata ieri dal Regno Unito. Geng ha ribadito che "gli affari di Hong Kong sono esclusivamente affari interni della Cina e non è ammessa nessuna interferenza da parte di alcun governo, organizzazione o individuo straniero". La Cina esprime forte insoddisfazione e ferma opposizione alla cosiddetta relazione semestrale del governo del Regno Unito su Hong Kong e per il comportamento scorretto del governo britannico con commenti irresponsabili sugli affari di Hong Kong. Lo afferma Geng.
Geng aggiunge che dal ritorno di Hong Kong alla Cina, il governo cinese ha seguito rigorosamente la Costituzione, e ha aggiunto che la Legge Fondamentale e il principio "un Paese, due sistemi" e "Hong Kong governata dai cittadini di Hong Kong" con alto grado di autonomia sono stati applicati seriamente. Questo, sottolinea ancora il portavoce, "è un fatto che non può essere negato da nessuno senza pregiudizi".
 

Nessun commento:

Posta un commento