L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

domenica 1 marzo 2020

Il Mes quell'ulteriore schiaffo all'Italia


NO M.E.S.: Assemblea nazionale, Roma 7 marzo

La riforma del MES in incubazione, deve essere fermata prima che si trasmetta dalle banche a tutta l'economia! Col consenso del governo verranno a pignorare risparmi, beni pubblici, sovranità e democrazia.
Contro il M.E.S. si è costituito un Coordinamento nazionale (BLOCCAILCONTAGIO.IT).
Con l'Assemblea, che si svolgerà sabato 7 marzo a Roma (h. 16:00, Hotel Massimo D'Azeglio, via Cavour 18, Roma), prenderà avvio la Campagna Nazionale contro la ratifica del M.E.S. da parte del Parlamento, campagna che si concluderà con una grande e combattiva manifestazionale nazionale sempre a Roma.

Interverranno in Assemblea:

Paolo Maddalena, Nino Galloni, Gianluigi Paragone, Diego Fusaro, Luciano Barra Caracciolo, Guido Grossi, Antonio Maria Rinaldi, Stefano Fassina, Tiziana Alterio, Nicoletta Forcheri, Giulietto Chiesa, Moreno Pasquinelli, Gilberto Trombetta, Thomas Fazi, Mario Improta, Marco Guzzi.

Per partecipare, consigliamo di segnalare la propria presenza cliccando qui


Nessun commento:

Posta un commento