L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

lunedì 27 aprile 2020

Le basi che gli Stati Uniti hanno in Corea e in Italia sono certi che vengono sovvenzionati dai paesi invasi

Corea del Sud: governo verso pagamento stipendi a dipendenti basi militari Usa

Seul, 27 apr 05:48 - (Agenzia Nova) - 

Il governo della Corea del Sud si è attivato per versare anticipatamente gli stipendi ai circa 4mila dipendenti civili sudcoreani delle basi militari Usa nel paese, posti in congedo non retribuito il primo aprile, nel contesto del braccio di ferro tra Washington e Seul per il riequilibrio degli oneri legati ai costi di stazionamento delle forze statunitensi nel paese. Lo riferiscono fonti governative sudcoreane citate dal quotidiano “Korea Herald”. “Il governo sudcoreano sta accelerando per pagare anticipatamente gli stipendi di quei lavoratori, e dedurre po il relativo importo dalla somma versata agli Stati Uniti nell’ambito dello Special Measures Agreement (Sma)”, l’accordo che stabilisce il contributo di Seul ai costi della Forza Usa in Corea. Ai dipendenti civili delle basi statunitensi potrebbe giungere sino al 70 per cento dello stipendio tramite l’estensione del programma governativo di assicurazione per l’impiego, a patto però che dagli Stati Uniti non giunga un’obiezione esplicita.

Nessun commento:

Posta un commento