L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

martedì 28 aprile 2020

Togati&istituzioni malati - non c'è buona fede nelle scarcerazioni di 'ndrangheta

Klaus Davi: 'Con la 'Ndrangheta non si scherza. Scarcerazione? Provvedimento folle...'

"Scarcerati importanti boss della 'Ndrangheta"

24 Aprile 2020 21:05 Redazione


Ospite del TG4, edizione delle 19, il massmediologo Klaus Davi ha espresso la propria opinione in merito alle scarcerazioni e ai controlli effettuati mediante braccialetti elettronici.

Sono stati scarcerati importantissimi boss della 'Ndrangheta. Hanno in mano il narcotraffico. Braccialetti elettronici? I narcotrafficanti comunicano con cellulari criptati, e neanche le Forze dell'Ordine riescono ad intercettarle. Dotati di questo apparecchio, possono ordinare, trasmettere ordini e commissionare la droga in Italia. Noi obblighiamo a far stare in casa la gente, e queste persone vengono messe in libertà senza avere alcuna certezza di costituire un'associazione per delinquere. Importantissimi magistrati come Gratteri si sono schierati contro la scarcerazione.

Nessun commento:

Posta un commento