L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

sabato 2 maggio 2020

Il circo mediatico è impegnato quotidianamente a costruire fake news sulla Corea del Nord, ci sarà un perchè

Kim non è morto. Ma il mainstream lancia subito un'altra imbarazzata bufala: "era tenuto in isolamento per paura del coronavirus"


Kim non è morto. Il leader della Corea del Nord ha smentito in modo spettacolare la bufala che gli organi mainstream (sono sempre loro del resto) hanno reso virale per giorni e giorni.

Nelle foto la partecipazione del leader della Corea del Nord all'inaugurazione di una fabbrica di fertilizzanti nella città di Sunchon, in occasione delle celebrazioni per il Primo Maggio.

Mentre Repubblica imbarazzata si para con una nuova bufala di immagini satellitari che dimostrerebbero come Kim "fosse tenuto in isolamento per paura del coronavirus" (anche se proprio l'ultima foto pubblicata anche dal giornale della famiglia Agnelli la auto-smonta subito), noi vi rimandiamo a questo video che raccoglie le ultime esilaranti fake news contro la Corea del Nord:


Nessun commento:

Posta un commento