L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

sabato 16 maggio 2020

La televisione, i giornaloni, i giornalisti ci raccontano fake news, fanno propaganda di regime e ci nascondono le notizie importanti

IL FATTO DI GIANCARLO MARCOTTI, PUBBLICATO: 15 MAGGIO 10:00

Il MES? Non lo vuole nessuno!!!

DI GIANCARLO MARCOTTI

C’è una notizia che dovrebbe essere non solo sulla prima pagina di tutti i giornali italiani, ma dovrebbe anche occupare nove colonne, una notizia che dovrebbe essere la notizia di apertura di tutti i telegiornali ed invece nessuno ne parla!!!


C’è una notizia che dovrebbe essere non solo sulla prima pagina di tutti i giornali italiani, ma dovrebbe anche occupare nove colonne, una notizia che dovrebbe essere la notizia di apertura di tutti i telegiornali ed invece nessuno ne parla!!!

Tutti i media invece aprono con il decreto rilancio, la nuova buffonata del nostro Governo che si rivelerà l’ennesimo flop, in questo modo passerà ancora del tempo prima che gli italiani si accorgano della fregatura, nel frattempo si continuerà ad affossare il nostro Paese.

Dobbiamo quindi per l’ennesima volta denunciare il comportamento scandaloso dei media nazionali che oscurano totalmente le notizie più importanti dando invece risalto ad una vergognosa propaganda di regime. 

La notizia del giorno, la notizia clamorosa che sputtana completamente i nostri governanti, e purtroppo non solo loro, è che il Mes, attenzione! Ovviamente parliamo del cosiddetto Mes light, ossia quello per le spese sanitarie legate al Covid-19, quello senza vincoli, quello convenientissimo quello che sarebbe un peccato mortale non andarlo a prendere … ebbene proprio quel Mes così conveniente … 

Non lo vuole nessuno!!!

Nemmeno la Grecia!!!

Ed invece in Italia di cosa si parlava? Ho raccolto così una sintetica rassegna stampa sul tema Mes, ma non di mesi fa, solo dell’ultima settimana, ecco alcuni titoli dei vari giornali, ripeto raccolti nell’ultima settimana.

  • Mes, la Commissione Ue non porrà condizioni a chi riceve i fondi – Il Sole 24 Ore 7 giorni fa
  • Il Mes è un’offerta che non si può e non si deve rifiutare – L’Huffington Post 6 giorni fa
  • Zingaretti: “Mes opportunità per la Sanità, Italia chieda i 37 miliardi” – La Repubblica 6 giorni fa
  • MES, Delrio: il fondo va usato M5S non si senta sconfitto – TGCOM 5 giorni fa
  • Mes, Italia Viva: Cambiamogli pure nome, ma risorse vanno prese – Adnkronos 5 giorni fa
  • Mes senza condizioni per chi lo chiede. Bruxelles spiana la strada all’Italia – La Repubblica 5 giorni fa
  • Coronavirus, Gentiloni “Con i 36 miliardi del Mes l’Italia risparmierebbe sugli interessi – Il Fatto Quotidiano 4 giorni fa
  • Ue, Zampa (sottosegretaria alla salute) “Userei i 37 miliardi del Mes per una svolta straordinaria della Sanità” – Redattore sociale – ieri
Ma purtroppo devo ricordare anche

Mes, Berlusconi esulta: “Un’ottima notizia per l’Italia” – Il Giornale 5 giorni fa

Ecco quelli che magnificavano il Mes, che dipingevano il Mes come una grande opportunità, da non lasciarsi sfuggire.

Oh, sia ben chiaro che io adesso do per scontato che non ci sia più una sola persona, un solo politico che chieda di ricorrere al MES, ritengo che l’argomento sia silenziato dai media mainstream per non sputtanare in particolare il PD, tutta la sinistra ed anche il patetico Berlusconi, ossia tutti quelli che magnificavano il Mes, ma considero anche l’argomento chiuso per sempre.

Se invece davvero ci fosse ancora qualcuno favorevole a richiedere l’utilizzo del Mes … beh riterrei che debba essere internato.

Dopo quello che hanno detto gli spagnoli, i portoghesi e persino i greci, richiedere il Mes da parte dell’Italia sarebbe da … insurrezione.

I nostri governanti ne hanno già combinate di tutti i colori, ricorderete senz’altro quel che è arrivato a dire Conte, Il nostro Premier infatti fu veramente vergognoso quando disse che lui non aveva posto il veto nei confronti del MES per, riporto fedelmente, “non fare un torto agli spagnoli”.

Avete capito no? 

Conte aveva detto di aver approvato il Mes per dar la possibilità a quei Paesi messi male economicamente di poterne usufruire, insomma aveva detto ho approvato il Mes, ma mica per noi, no figuratevi, ma per quegli sfigati degli spagnoli che sono messi male ed hanno bisogno di ricorrere al Mes.

Naturalmente un comportamento indecente che non poteva che far scatenare l’ira del Governo spagnolo. 

Le ministre dell’economia e delle finanze (in Spagna sono due Ministeri divisi ed entrambi retti da donne) avevano risposto decisamente risentite per le parole di Conte, in pratica avevano detto al nostro Premier “sfigato sarai tu”, se sei alla canna del gas e vuoi richiedere il Mes non cercare di far credere che lo fai per fare un favore agli altri, noi non ne abbiamo bisogno, la Spagna non ha problemi finanziari in questo momento, quindi parla per te e non permetterti più di dire cose del genere. 

Il MES? Non lo vuole nessuno!!!

Più o meno dello stesso tono, anche se non erano stati tirati in ballo espressamente i portoghesi:

Ricardo Mourinho Félix, viceministro e segretario di Stato alle Finanze ha dichiarato:

“Le linee precauzionali sono destinate ai Paesi che incontrano difficoltà finanziarie sui mercati e il Portogallo, a causa degli aggiustamenti fatti negli anni passati, in questo momento ce l’ha, regolare e anche abbastanza favorevole. Ora, quindi, non sembra che l’attivazione di una linea di credito del Mes abbia senso”.

Traduzione il Mes light lo devono richiedere gli sfigati, noi non siamo sfigati quindi non ci interessa.

All’Italia rimaneva così un solo Paese al quale aggrapparsi per non essere il solo a voler richiedere il MES: la Grecia. 

Eh dai, almeno la Grecia è più sfigata di noi, almeno la Grecia ricorrerà al Mes, insomma almeno quegli sfigatoni di greci, almeno loro …

No! Nemmeno loro.

Il ministro delle Finanze di Atene Christos Staikouras ha affermato che la Grecia, della nuova linea di credito pandemica, “attualmente, in base ai dati economici attuali, non ne ha bisogno”.

Ecco, ripeto, ora penso che nessuno in Italia possa nemmeno pronunciare la parola Mes, Mes light, Mes senza condizioni, Mes pandemico, Mes sanitario.

E coloro che fino a ieri sostenevano l’esigenza di ricorrere al Mes dovrebbero ora provare vergogna, e se avessero un minimo di dignità, dovrebbero chiedere scusa, ma dove volete che ce l’abbiano la dignità.

Questi sono in malafede, questi suggerivano l’utilizzo del Mes proprio perché vogliono distruggere il loro, anzi il nostro Paese, vogliono che l’Italia sia totalmente sottomessa al volere dell’Europa.

Alcuni mi dicono, anzi mi accusano di continuare a criticare, ma di non essere propositivo, insomma secondo loro non mi espongo con proposte concrete utili a migliorare il nostro Paese.

A parte che questo non è vero, ma sappiate che è semplicissimo fare proposte migliorative e non solo in campo economico, ma in tutti i campi. Come fare per migliorare l’Italia?

Se fossi al Governo avrei una ricetta infallibile. 

Chiederei al PD la loro ricetta … e poi fare l’esatto opposto.

Per info visita il sito: finanzainchiaro.it

Nessun commento:

Posta un commento