L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

venerdì 26 giugno 2020

Come sempre quando cambiano le regole, a prescindere da veri o pretestuosi motivi, chi ci rimette sono le persone

Bagagli sugli aerei, ecco le regole Enac anti Covid

26 giugno 2020


Sui voli da e per l’Italia e all’interno del nostro Paese, per ragioni sanitarie non è consentito a nessun titolo l’utilizzo delle cappelliere per i bagagli a mano. Che cosa prevedono in dettagli le ultime regole dettate dall’Enac

Distanziamento sociale all’imbarco, ma non a bordo (?!?!) e niente bagagli a mano (?!?!).

Sono le contraddizioni e le incongruenze che si evincono dalle regole di Enac – l’ente che vigila sul settore aereo – aggiornate oggi. Ecco tutti i dettagli.

CHE COSA HA DECISO L’ENAC

Sui voli da e per l’Italia e all’interno del nostro Paese, per ragioni sanitarie non è consentito a nessun titolo l’utilizzo delle cappelliere. Lo conferma l’Enac in una nota. L’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile ha inviato ieri una comunicazione alle compagnie aeree che operano in Italia per chiarire, a seguito delle indicazioni ricevute dal Ministero della Salute e dal Comitato tecnico scientifico per la gestione dell’emergenza Covid-19, alcuni passaggi contenuti nella propria nota del 12 giugno, avente per oggetto “Nuove disposizioni per fronteggiare l’epidemia da Covid-19. Dpcm 11 giugno 2020″.

LA QUESTIONE DEL BAGAGLIO A MANO

In merito al bagaglio a mano, si legge, si precisa che è consentito portare a bordo solo bagagli di dimensioni tali da poter essere posizionati sotto il sedile di fronte al posto assegnato, secondo i limiti fissati dalle singole compagnie. Si tratta di norme sanitarie, non aeronautiche, che hanno lo scopo di evitare assembramenti, movimenti a bordo e contatti ravvicinati tra i passeggeri.

LA PRECISAZIONE DI ENAC SUI COSTI

“Nessun costo aggiuntivo può essere richiesto dalle compagnie aeree al passeggero per l’imbarco del bagaglio in stiva”. E’ quanto precisa l’Enac in una comunicazione inviata alle compagnie aeree che operano in Italia, in cui si impone il divieto di portare bagagli a mano a bordo da inserire nelle cappelliere.

Nessun commento:

Posta un commento