L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

sabato 20 giugno 2020

R2020 - 30 giugno 1 luglio Roma

R2020: il programma dell'evento

R2020 resistenze2020@gmail.com tramite gmail.mcsv.net 

20 giugno 2020 11:12 


R2020: FACCIAMO RETE!
ROMA, Città dell'Altra Economia, 30 giugno - 1 luglio 
2 GIORNATE per incontrarci, parlarci e (RI)conoscerci

Il 30 giugno si avvicina. Tantissime persone, associazioni, gruppi e comitati si riverseranno a Roma, alla Città dell’Altra Economia, per due giorni di incontri e confronti. L’adesione al nostro appello è stata grandissima. Grazie! Tutto questo fermento non è facile da gestire, soprattutto a causa delle norme imposte che ci hanno costretto a limitare i posti. Per questo abbiamo subito replicato la data del 30 giugno aggiungendo il 1 luglio. Per chi non è comunque riuscito a iscriversi stiamo già pensando ad altri appuntamenti, in diversi luoghi d’Italia. Con la consapevolezza che incontrarci, guardarci in faccia, parlarci e (ri)conoscerci sia l’unica soluzione. Al distanziamento rispondiamo con la vicinanza, la presenza, la relazione. 

È questa l’essenza delle due giornate di Roma.

IMPORTANTE! Se qualcuno ha intenzione di rinunciare alla sua prenotazione, mandi una mail a info@r2020.it, così da lasciare libero il posto per qualcun altro. Il 27 giugno comunicheremo il numero di posti liberi così da permettere a qualcun altro di aggiungersi.

Sarà possibile assistere all’evento anche da remoto grazie alla DIRETTA Facebook e Youtube sulla nostra pagina R2020 e sul canale di Byoblu.


R2020: FACCIAMO RETE! Il 30 giugno e il 1 luglio alla Città dell'Altra Economia.

Come arrivare?
La Città dell'Altra Economia è a Roma, nel Rione Testaccio, all'interno del Campo Boario dell'ex-Mattatoio (in Largo Dino Frisullo).
È raggiungibile in bicicletta (rastrelliere all'interno) e in macchina, ampio parcheggio, da Largo Dino Frisullo o dal Lungotevere Testaccio.
Dalla Stazione Termini:
Metro, linea B, scendere a PiramideAutobus:
linea 719, scendere alla fermata davanti Macro
linea 170, scendere a Ponte Testaccio

Come si svolgerà l’evento?
Dalle ore 10.00 apriremo l’ingresso, così da dare modo a tutti di entrare con calma. L’unico accesso sarà su Largo Dino Frisullo.

L’EVENTO INIZIERÀ ALLE ORE 11.00.

Alle ore 11.00 sul palco centrale Sara Cunial, Davide Barillari e Ivan Catalano apriranno la giornata e racconteranno l’idea di R2020.
Dalle ore 11.30 si susseguiranno vari interventi su SOVRANITÀ INDIVIDUALE, MONETARIA e ALIMENTARE.
Dalle ore 14.30, sempre sul palco centrale, proseguiranno gli interventi a “microfono aperto”. Chiunque volesse prenotarsi per un intervento di MASSIMO 3 MINUTI può farlo nel gazebo di fianco al palco. Daremo voce a tutti, nel rispetto di tutti.

Dalle ore 14.30 avranno inizio i GRUPPI DI LAVORO COMUNITARIO.
CHE FARE? Cittadini, Tecnici e Politici si uniscono per cercare prime risposte e proposte operative in difesa dello stato di diritto.
I lavori saranno coadiuvati da mediatori seguiti da Luca Marchioni, ingegnere sociale, Adele Lamonica, counselor e naturopata e Mauro Scardovelli, psicoterapeuta, giurista e trainer.

Dalle ore 14.30, nell’area “Ars medica e benessere” si potrà partecipare a workshop, cerchi, incontri con esperti e professionisti, inerenti la medicina olistica, la sovranità individuale e il ben-essere.

Dalle ore 15.00 nell’Area dedicata alla sovranità digitale, si potrà assistere a diversi interventi in tema di libertà e sicurezza digitale.
Ore 15.00 - Sessione Base: DIFENDITI!
  • Naviga sicuro
  • Proteggi la tua identità sul web Usa il software libero
  • Scopri i social indipendentiOre 16.00 - Sessione Avanzata: LIBERATI!
  • Abbandona Windows Inoltrati nel deep web
  • Cripta i tuoi dati e le tue mail Usa strumenti di edemocracyOre 17.00 - Incontro con Enrica Perucchietti, giornalista e scrittrice
  • Contro la censura
  • Come difendersi dalle Fake News sul web


Dalle ore 14.00 saranno aperte due sale video: 
Sala “informazione libera Giulietto Chiesa” in cui verranno proiettate video interviste e servizi giornalistici inediti o censurati.
Sala “documentari Luigi Russo” in cui verranno proiettati documentari:
ore 15.00 Vax Over di A. Amori (IN ESCLUSIVA)
ore 17.00 Legno Vivo, Xylella oltre il batterio di F. Bellantoni, E. Tioli, F. Della Giovampaola, S. Cannone
ore 19.00 Pfas quando le mamme si incazzano di A. TomasiAll’evento saranno presenti i registi dei tre documentari che introdurranno i lavori.

Durante tutta la giornata sarà disponibile un’area gioco e laboratori per bambini e adulti, un’area ristoro e riposo, ristorante e bar.

Nell’arco dei due giorni si svolgeranno diverse Performance artistiche a cura di Visionaria Art Community

una comunità di artisti internazionali nata nel 2016, riuniti al fine di promuovere le arti sperimentali e la collaborazione tra esse, nella creazione di eventi d’arte e musica, la produzione cinematografica e la realizzazione di workshop d’arte e discipline olistiche. Nonché manifestazioni per la cura e salvaguardia dell’ambiente.

L'arte visionaria si propone di trascendere il mondo fisico e fornire una più ampia visione della coscienza, attraverso temi mistici o spirituali.

Durante le due giornate dell’evento, Performer, Mangiafuoco, Ritual Body Painter, Acrobati, Disegnatori, Attori, Giocolieri, Musicisti, Scultori e poi Workshop, Arti Olistiche, Digitali, Plastiche e tanti altri artisti vi accompagneranno in questo viaggio dove non sarete dei semplici passeggeri, ma cellule senzienti del sistema immunitario che collaborerà a guarire questa Terra.

E dalle 21 di martedì 30 assisterete ad una vera e propria “Danza di Luce” con una performance di Pittura Rituale del Corpo di Niko Marinelli, un’arte che fonde meditazione, danza e pittura trascendentale, che vi trasporterà al di là della linea di confine, lì dove la mente non esiste e lascia spazio allo spirito.

Inoltre mercoledì 1, sempre dalle 21, avrà inizio un workshop di Pittura Rituale del Corpo di coppia aperto a tutti e tutti i tipi di coppie. Se riuscite venite armati di tappetino e voglia di sporcarvi un poco, il resto ve lo forniremo noi.


Facciamo RETE! 

Chi volesse mettere a disposizione della Rete le proprie professionalità e competenze per supportare istanze comuni lo può fare tramite il sito www.r2020.it. Medici, avvocati, accademici, esperti… creiamo una Rete di professionisti in aiuto di chi vorrebbe portare il cambiamento nelle proprie amministrazioni locali o realtà territoriali. Presentiamo istanze, esposti, atti a livello locale, regionale, nazionale e internazionale. Facciamo sentire la nostra voce.

Per restare aggiornati: 

Nessun commento:

Posta un commento