L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

sabato 8 agosto 2020

Conte, il governo consapevolmente hanno alimentato la Strategia della Paura per mantenersi al potere. L'Italia modello di scuola

LE MASSE “MODERNE” E OSCURANTISTE – CREDONO DI OBBEDIRE ALLA “SCIENZA”.

Maurizio Blondet 7 Agosto 2020 

Cominciamo da qui:
Italia in lockdown? Decisione di Conte. I tecnici invece… La verità dei verbali


Nel verbale del Comitato tecnico scientifico del 7 marzo i tecnici consigliavano di istituire due zone diverse e di riservare fino al 3 aprile “misure più rigorose” per il Nord. Ma nel Dpcm del 9 marzo Conte scelse di fare dell’Italia un’unica, grande zona rossa. Ecco la verità nei verbali della Fondazione Einaudi

Italia zona rossa? Il Comitato tecnico scientifico di Palazzo Chigi non l’ha mai consigliata. .

(il resto qui:


“In sintesi, ha messo le #zonerosse dove non era necessario e non ha messe dove invece lo era, imprigionandoci tutti con un #lockdown che ha causato MISERIA e MORTE e solo per salvare il suo governicchio di scappati di casa. Il male esiste e dimora in mezzo a noi” (@FaberVonCastell).

“C’hanno rotto il belino per mesi con la scienza e poi il lockdown c’è stato imposto da un deejay, uno steward, un clown, una con la terza media, un’altra che parla in arabo, un odontotecnico ed un avvocatuccio di Provincia. Sembra una barzelletta ma non lo è”. @RadioSavana.

Il governo spagnolo ha fatto meglio:
Madrid ha ordinato il lockdown su ordine di un Comitato Tecnico Scientifico… che non è mi esistito

@ queequeg1901

In Spagna non solo tenevano secretati i verbali del CTS, ma addirittura i nomi dei componenti. Finché, ieri il Ministero della salute ha ammesso che il CTS NON ESISTE. È tutto meraviglioso
las mentiras de vuestro Gobierno son # MotivosParaLaMoción


Coronavirus: Los Angeles chiude acque e luce alle case dove si svolgono parties

Il sindaco di Los Angeles ha dichiarato che il municipio sarà autorizzata a chiudere l’acqua e elettricità alle proprietà in cui si svolgono grandi feste e raduni nonostante le restrizioni imposte per frenare la diffusione del coronavirus.

Eric Garcetti ha affermato che le feste in casa sono diventate “locali notturni sulle colline” e che l’attenzione si concentrerà su incontri “che presentano significativi pericoli per il pubblico”.

La regola entra in vigore venerdì.

Evidentemente i governi stanno obbedendo a un ordine sovrannazionale, e lo eseguono ; ma lo possono fare puntando a colpo sicuro sull’ignoranza delle masse che si credono “moderne” perchè approvano i “diritti LGBT”. Anzi, più che ignoranti. Esse sono oscurantiste: basta evocare “la Scienza” e si mettono in ginocchio. La “Scienza” di cui non hanno la minima nozione, e a cui attribuiscono – superstiziosamente – un potere divino e indiscutibile, e a cui si sottomettono oggi come i contadini del ‘200 si sottomettevano a Dio.

Il 40 e più per cento della popolazione italiana appoggia la vaccinazione obbligatoria, annunciata da Speranza e dalla ghenga “sanitaria” per l’autunno, e vi si sottoporrà docilmente: senza nemmeno chiedersi cosa c’è in questo pretesto “vaccino”, di cosa è composto l’intruglio che gli fanno entrare nelle vene, se non sia dannoso. Farà quello che dice la Scienza.


Puntuale caso di oscurantismo:
I grillini hanno messo alla Commissione “Cultura” e “Affari Europei” questo Sergio #Battelli , dalla terza media e , come attività professionale, commesso in un negozio di animali.



Nessun commento:

Posta un commento