L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

martedì 18 agosto 2020

Covid-19 - La dose di terrore quotidiano continua. Contagiato non significa malato, ma questo non lo si dice si preferisce alimentare la paura sull'aumento dei numeri, non si entra mai nel merito e le terapie efficaci che ci sono e che non vogliono che si usino e che si sappiano

Bollettino coronavirus oggi 17 agosto 2020: aggiornamento contagi, morti e guariti


17 Agosto 2020 - 17:07 

Il bollettino coronavirus di oggi 17 agosto 2020: ecco il numero attuale dei contagi, morti e guariti in Italia.


Il bollettino coronavirus di oggi 17 agosto 2020: arriva puntale l’aggiornamento sulla situazione coronavirus in Italia, con il numero attuale e aggiornato dei contagi, dei morti e dei guariti da COVID-19.

I dati del bollettino coronavirus in Italia, illustrati ora dal Ministero della Salute, mostrano il quadro attuale dell’emergenza regione per regione: il numero di contagi, decessi e dimessi relativo ai pazienti affetti da COVID-19 in Italia viene fornito ogni giorno a partire dalle ore 17:00/18:00.

Un appuntamento quotidiano per molti italiani che vogliono restare aggiornati sulla situazione contagi: dopo l’annullamento della conferenza stampa quotidiana con la Protezione Civile in tanti consultano i numeri odierni per avere sotto controllo l’andamento della curva epidemica in Italia. Ecco i numeri di oggi, confrontati con quelli di ieri.

Bollettino coronavirus 17 agosto: guariti, contagi e decessi

La situazione illustrata dal bollettino dell Ministero della Salute di oggi 17 agosto è la seguente: il numero totale di persone che hanno contratto il virus è pari a 254.235, l’incremento rispetto a ieri è di 320 nuovi casi.

Il numero totale degli attualmente positivi è di 14.867 (+134).

I ricoverati con sintomi sono 810, mentre è di sole 58 unità il numero dei ricoverati in terapia intensiva.

Sono 4 i nuovi decessi per un totale di 35.400 da inizio pandemia. Il numero complessivo dei dimessi e guariti sale invece a 203.968, 186 in più rispetto a ieri.
Bollettino coronavirus 17 agosto: i numeri in Italia per Regione

Ecco invece i dati aggiornati a oggi 17 agosto nelle varie regioni in Italia:
Lombardia: 5.335 +43
Piemonte: 874 +16
Emilia Romagna: 1.814 +41
Veneto: 1634 +46
Toscana: 687 +21
Liguria: 295 +16
Lazio 1.329 +51
Marche: 195 +8
Campania: 567 +34
Trento: 59 +1
Sicilia: 718 +14
Puglia: 325 +4
Abruzzo: 255 +5
Friuli-Venezia Giulia: 201 +5
Bolzano: 127 +2
Umbria: 85 +1
Sardegna: 110 +7
Valle d’Aosta 8 +1
Calabria: 149 +4
Molise: 35
Basilicata: 65

*I dati per Regione fanno riferimento al totale dei contagiati attuali.

Nessun commento:

Posta un commento