L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

lunedì 23 novembre 2020

La clorechina farmaco usato da decenni e decenni NON SI DEVE USARE CONTRO IL COVID lo vuole il covid/lockdown/coprifuoco strumento del Grande Reset Occidentale

Quando Lancet esaltò la clorochina contro i coronavirus….

Maurizio Blondet 23 Novembre 2020 

(Ormai gli articoli si scrivono da sè. A questo, del dottor Paolo Gulisano che ha guarito pazienti con il farmaco, contro i Negazionisti (veri) ho messo solo un altro titolo. Quello originale è:

… Avevamo già sottolineato sulla Bussola che è molto strano che venga messa in dubbio la sicurezza e l’efficacia di un farmaco che conosciamo e utilizziamo da 80 anni, e che fu usato con successo nel 2002-2003 contro il Coronavirus della prima Sars. La prestigiosa rivista britannica Lancet, proprio nel 2003, gli dedicò un interessante studio, pubblicato in Lancet Infectious Disease del 23 ottobre 2003 col titolo “Effects of chloroquine on viral infections: an old drug against today’s diseases”. Un vecchio farmaco contro le infezioni di oggi.

Gli autori così sintetizzavano l’utilità di questo farmaco: “La clorochina è una 9-aminochinolina conosciuta dal 1934. A parte i suoi noti effetti antimalarici, il farmaco ha interessanti proprietà biochimiche che potrebbero essere applicate contro alcune infezioni virali. La clorochina esercita effetti antivirali diretti, inibendo le fasi dipendenti dal pH della replicazione di numerosi virus tra cui membri di flavivirus, retrovirus e coronavirus. I suoi effetti meglio studiati sono quelli contro la replicazione dell’HIV, che sono stati testati in studi clinici. Inoltre, la clorochina ha effetti immunomodulatori, sopprimendo la produzione / rilascio del fattore di necrosi tumorale α e interleuchina 6, che mediano le complicanze infiammatorie di diverse malattie virali. Esaminiamo le informazioni disponibili sugli effetti della clorochina sulle infezioni virali, sollevando la questione se questo vecchio farmaco possa essere efficace nella gestione clinica di malattie virali come l’AIDS e la sindrome respiratoria acuta grave, che affliggono l’umanità nell’era della globalizzazione”.

Potete (dovete) leggere il resto qui:
Ai Negazionisti, che si fidano del vaccino e di Pfizer:


Israele si fida completamente. Infatti:

… Israele ha acconsentito a mettere da parte una certa percentuale del trattamento che procura dalle ditte farmaceutiche ai palestinesi in Cisgiordania e nella Striscia di Gaza.

Israele ha già tenuto colloqui con le principali aziende farmaceutiche mondiali per lo sviluppo di un vaccino COVID-19 tra cui Pfizer, Moderna e AstraZeneca, riservandosi circa sei milioni di dosi di vaccino.

L’Autorità Palestinese ha affermato che riceverà anche cure vaccinali contro il coronavirus dalle Nazioni Unite e dalle organizzazioni umanitarie internazionali. ….

Nessun commento:

Posta un commento