L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

lunedì 21 dicembre 2020

Euroimbecilandia con la menzogna dell'approvvigionamento di gas che non poteva essere solo russo affossò il South Stream che interessava l'Italia. Menzogna rivelatasi con l'approntamento del Nord Stream 2 sempre proveniente dalla Russia, ma questa volta il gas arriva alla Germania. Ma il Turk Stream ha sostituito il South Stream e 1/3 del suo gas, 12.7 miliardi di metri cubi annui passerà per la Serbia fin da gennaio 2021

Il gas russo arriva in Serbia
© Sputnik . Vitaliy Ankov
14:13 20.12.2020

La capacità di approvvigionamento del flusso turco verso la Serbia è di 12,7 miliardi di metri cubi di gas all'anno.

L'arrivo del gas russo nel paese europeo attraverso il nuovo gasdotto consentirà di interrompere il pompaggio attraverso il territorio dell'Ucraina.

In precedenza, la società bulgara Bulgartransgaz ha confermato che sarebbe stato possibile iniziare a pompare gas russo prima di gennaio. Il volume giornaliero di forniture potrebbe raggiungere 15 milioni di metri cubi, ha riferito la stampa serba.
Nella fase successiva del progetto, il gasdotto raggiungerà l'Ungheria e successivamente l'Austria. A metà ottobre, il presidente serbo Aleksandar Vucic ha annunciato che il suo paese avrebbe completamente concluso il ramo del gasdotto Turk Stream fino al confine ungherese entro l'anno.

All'inizio di gennaio scorso, il presidente russo Vladimir Putin e il suo omologo turco Recep Tayyip Erdogan hanno inaugurato il Turk Stream.

Il gasdotto comprende due gasdotti sottomarini nel Mar Nero con una capacità totale di 31,5 miliardi di metri cubi.

Un ramo del Turk Stream trasporterà il gas in Turchia, mentre il secondo fornirà i paesi dell'Europa meridionale e sudorientale.

Nessun commento:

Posta un commento