L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

sabato 19 dicembre 2020

La spartizioni delle aziende continua tra il corrotto euroimbecille Pd e il falso ideologico M5S. I burocrati di partito e i rampanti fanno incetta dei posti di comando

Fs Italiane: rinnovati i consigli di amministrazione di Rete Ferroviaria Italiana e di Trenitalia


venerdì 18 dicembre 2020

Nuovi consigli di Amministrazione per Rete Ferroviaria Italiana e Trenitalia. Li ha nominati il Consiglio di Amministrazione di Ferrovie dello Stato Italiane.
Per RFI, il nuovo CdA, che sarà nominato dalla prossima assemblea, sarà composto da Anna Masutti - presidente -, Vera Fiorani con l’incarico di Amministratore Delegato e Direttore Generale.

Per Trenitalia, il nuovo CdA, che sarà nominato dalla prossima assemblea, sarà composto da Michele Pompeo Meta - presidente -, Luigi Corradi con l’incarico di Amministratore Delegato e Direttore Generale.

Le prime riunioni dei nuovi Consigli di Amministrazione di Rete Ferroviaria Italiana e Trenitalia si terranno, a valle della nomina da parte dell’Assemblea, nei prossimi giorni. Gli Amministratori Delegati avranno tutte le deleghe operative.

Nessun commento:

Posta un commento