L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

domenica 20 dicembre 2020

Le televisioni i giornaloni i giornalisti di professione non ci raccontano quello che sta succedendo negli Stati Uniti che stanno andando veloci verso leggi marziali e ripetizioni a gogo di elezioni, preferiscono chiudere gli occhi e raccontarci di quanto sia bravo e diverso il nuovo Presidente. Mai vendere la pelle dell'orso prima di averlo ucciso

 

Cӏ un nuovo boss al Pentagono

Copio incollo e traduzione automatica:

Il Nuovo Segretario alla Difesa degli Stati Uniti comanderà le forze speciali indipendenti dai rami militari

Le forze per le operazioni speciali statunitensi sono state elevate a uno status pari a quello dell’esercito, della marina e di altri servizi militari in una riorganizzazione destinata a bypassare le strutture di comando esistenti, ha annunciato mercoledì il segretario alla Difesa ad interim Christopher Miller.

Miller, come si ricorderà, è stato messo a capo del Pentagono da Trump solo pochi giorni fa.

“Ho ordinato alla leadership civile delle operazioni speciali di riferire direttamente a me invece che attraverso gli attuali canali burocratici”, ha detto Miller agli ospiti a Fort Bragg in North Carolina. “Questo passo storico mette a punto ciò che il Congresso ha autorizzato e diretto e metterà per la prima volta il Comando Operazioni Speciali alla pari con i servizi militari.

Dall’ufficioso American Military News: 

Nuovo cambiamento militare: i leader civili delle Operazioni Speciali devono fare rapporto direttamente al Segretario Difesa, annuncia Miller . E ‘ la prima volta in assoluto.

Il Comando per le operazioni speciali degli Stati Uniti è stato creato nel 1987 con la leadership civile per supervisionare e sostenere il comando.

Lo stesso Miller in precedenza ha servito come un leader civile responsabile delle forze per le operazioni speciali, avendo ricoperto il ruolo di assistente segretario alla difesa delle operazioni speciali e dei conflitti a bassa intensità per due mesi all’inizio di quest’anno. Miller ha quindi lasciato l’incarico per servire come direttore del National Counterterrorism Center.

ABC News, 10 dicembre:

Il Pentagono taglia la maggior parte del suo sostegno alle missioni antiterrorismo della CIA

Le missioni antiterrorismo della CIA si affidano ai militari per il supporto logistico, il personale eccetera

Con una mossa sorprendente, il Pentagono ha detto alla Central Intelligence Agency che sta valutando la fine della maggior parte del supporto militare che fornisce alle missioni antiterrorismo dell’agenzia, secondo un ex alto funzionario dell’intelligence dell’amministrazione.

Non è chiaro come la decisione avrebbe un impatto sulle missioni antiterrorismo mondiali dell’agenzia di spionaggio che spesso si affidano alle forze armate statunitensi per il supporto logistico e il personale.
Il segretario alla Difesa ad interim, Christopher Miller, ha inviato una lettera al direttore della CIA Gina Haspel delineando la possibile decisione, secondo l’ex funzionario, che ha definito l’azione sia sorprendente che senza precedenti.

La lettera di Miller chiedeva che la CIA fornisse una risposta entro il 5 gennaio, secondo un funzionario del DOD.

Trump e Sidney Powell si sono incontrati venerdì sera nell’ufficio ovale

Foto di Tyler Durden
DI TYLER DURDEN

SABATO 19 DICEMBRE 2020 – 14:00

Il presidente Trump e l’avvocato Sidney Powell si sono incontrati venerdì sera allo Studio Ovale, secondo il New York Times – che afferma di aver discusso dell’idea di Powell diventare special counsel per indagare sulle frodi degli elettori “secondo due persone informate sulla discussione” (e come erano al corrente?).

Sidney Powell (è anche una stangona) accanto al generale Flynn.


Michael Flynn su Newsmax che dice che Trump potrebbe ordinare “capacità militari” di cambiare stato e “ripetere le elezioni in ciascuno di quegli stati”.

“La gente là fuori parla di legge marziale come se fosse qualcosa che non abbiamo mai fatto. La legge marziale è stata istituita 64 volte.”

Tulsi Gabbard: tassare i superprofitti dei GAFA al 95%

I grandi rivenditori di tecnologia e big box del dettaglio stanno vedendo profitti inaspettati e usciranno da questa crisi più forti che mai a scapito delle piccole imprese che stanno sopportando il peso delle restrizioni governative. Ho introdotto HRes 1267 che tasserà il 95% dei profitti in eccesso per sostenere le piccole imprese …

Finisce che dovremo salutare negli Stati Uniti la rivoluzione anti-plutocratica. Vi esistono forze vive che qui mancano.

https://www.maurizioblondet.it/ce-un-nuovo-boss-al-pentagono/

Nessun commento:

Posta un commento