L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

sabato 19 dicembre 2020

Non è un fenomeno naturale ma è opera dell'uomo

Australia, un fenomeno marino desta non poche preoccupazioni: cosa sta accadendo

-Dicembre 17, 2020

Le coste del New South Wales settentrionale e del Queensland, in Australia, si sarebbero riempite di una strana schiuma: di cosa si tratta e quali sono i rischi.

Le spiagge del ew South Wales, in Australia (Getty Images)

Dopo una tempesta, gli abitanti del New South Wales settentrionale e del Queensland, in Australia si sono svegliati con le loro spiagge invase da un’insolita schiuma. Un fenomeno che avrà divertito i più piccoli, sorpresi dall’accaduto, ma che di converso ha destato grande preoccupazione nelle autorità.

Australia, coste invase da una strana schiuma: l’allarme delle autorità

(Getty Images)

Nella giornata di martedì, dopo una forte tempesta, il livello del mare su alcune coste australiane si è vertiginosamente alzato. Una circostanza che ha comportato la produzione di una insolita schiuma. In particolare a Byron Bay, numerosi abitanti avrebbero notato che si trattava di una sorta di grande nuvola spumosa. Se da un lato alcuni avventori hanno deciso di avvicinarsi e toccare con mano, le autorità hanno invitato la popolazione ad astenersi dall’attuare tali comportamenti. In quello che sembra essere un innocuo fenomeno potrebbero celarsi numerosi pericoli: dalle alghe alle sostanze inquinanti. Non solo. Secondo Nathan Fife, riporta la redazione di Notizie.it, supervisore del servizio di salvataggio della Gold Coast, nella spuma potrebbero nascondersi anche serpenti marini. In Oceania ne esistono circa una trentina di specie diverse ed alcune di esse sarebbero molto velenose. Per non parlare del rischio che questa nuvola potrebbe con il suo risucchio trascinare in mare aperto gli sprovveduti. Ipotesi non così remota, considerando che una coppia stava per perdere il loro cane a cui aveva consentito di tuffarsi in acqua. L’animale fortunatamente è stato recuperato.

(Getty Images)

Ovviamente le foto dell’accaduto hanno iniziato a circolare in rete divenendo virali. Ricondivise da ogni angolo del mondo, le immagini hanno incuriosito numerosi utenti che si sono lanciati nell’esprimere il proprio pare circa la natura della spuma.

Nessun commento:

Posta un commento