L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

mercoledì 13 gennaio 2021

Emirati Arabi Uniti e Arabia Saudita hanno invaso lo Yemen e chi si difende dall'aggressione diventa terrorista. Palese malafede degli Stati Uniti che si arrogano il diritto di decidere chi sono terroristi

11 Gennaio 2021 18:03

Yemen, gli USA dichiarano Ansarollah terroristi

La Redazione de l'AntiDiplomatico


Il segretario di Stato americano Mike Pompeo ha indicato che il Dipartimento di Stato notificherà al Congresso del paese la sua intenzione di designare il movimento yemenita come organizzazione terroristica, secondo quanto riportato ieri dall'agenzia di stampa britannica Reuters .

"Ho anche intenzione di designare tre dei leader dell'Ansarollah, Abdulmalik al-Houthi, Abd al-Khaliq Badr al-Din al-Houthi e Abollah Yahya al-Hakim come terroristi ", ha aggiunto Pompeo nella dichiarazione quello a cui hanno avuto accesso i media britannici.

Il massimo diplomatico statunitense ed i suoi stretti consiglieri si stanno affrettando a finalizzare misure che, a loro avviso, cementeranno l'eredità di Trump, che in meno di 10 giorni dovrà cedere il suo incarico al presidente eletto, il democratico Joe Biden.

Reuters aggiunge che Pompeo prevede di annunciare, nei prossimi giorni, nuove misure contro il movimento yemenita che combatte l'aggressione saudita, oltre a designare Cuba come "sponsor di stato del terrorismo" . Sulla stessa linea, Washington ha sanzionato , giorni fa, il capo delle Unità di mobilitazione popolare (UMP o Al-Hashad Al-Shabi, in arabo) dell'Iraq, gruppo che ha svolto un ruolo importante nella sconfitta del gruppo terroristico ISIS-Daesh.

La misura della Casa Bianca contro Ansarollah avviene nonostante gli avvertimenti delle agenzie di soccorso e delle Nazioni Unite (ONU), che assicurano che queste sanzioni renderanno ancora più difficile la realizzazione dei progetti e le cooperazioni per fornire aiuti umanitari al popolo yemenita, assediato dal 2015 dagli aggressori sauditi.

Inoltre , Reuters ha anche sottolineato che una tale decisione potrebbe minare qualsiasi processo di colloqui di pace tra i belligeranti nella guerra e, di conseguenza, prolungare il conflitto e le sofferenze del popolo yemenita.

Nessun commento:

Posta un commento