L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

martedì 26 gennaio 2021

Gli ebrei sionisti rubano anche il petrolio siriano con l'appoggio dei militari statunitensi che hanno invaso queste terre

24 Gennaio 2021 18:44

Ex diplomatico USA: Washington saccheggia il petrolio siriano "per inviarlo in Israele"

La Redazione de l'AntiDiplomatico


Gli Stati Uniti stanno saccheggiando le risorse naturali della Siria per inviarle in altri luoghi che beneficeranno del furto americano, ha affermato J. Michael Springmann, ex diplomatico statunitense in Arabia Saudita.

“Gli Stati Uniti d'America stanno spostando soldati dall'Iraq, che sta occupando, alla Siria, che continua a occupare, per rubare il petrolio siriano al popolo siriano e per inviare il petrolio da qualche altra parte, presumibilmente all'entità dell'Apartheid (Israele) e in altri luoghi che beneficeranno di furto americano del petrolio siriano" ha spiegato il commentatore politico e scrittore americano citato come dicendo da Press TV ieri.

Rispondendo ai rapporti secondo cui l'esercito americano ha trasferito centinaia di truppe dall'Iraq alla provincia siriana di Hasakah, ricca di risorse naturali, Springmann, che era a capo dell'ufficio visti americano a Jeddah, Arabia Saudita, durante le amministrazioni degli ex presidenti Reagan e Bush da Da settembre 1987 a marzo 1989, ha sottolineato:"Questo è tipico degli Stati Uniti e dovrebbe essere mostrato in contrasto con i 25.000 soldati che circondavano Joe Biden quando si è insediato, solo pochi giorni fa."

La rete televisiva statale siriana ha riferito in precedenza che 200 soldati sono stati inviati verso le basi americane nella città di al-Shaddadi a bordo di elicotteri giovedì scorso.

Nessun commento:

Posta un commento