L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

sabato 30 gennaio 2021

Il riverbero del Grande Cambiamento

Cosenza, svaligiata un’armeria: i ladri sfondano la vetrina con un’auto

VIDEO E FOTO-GALLERY | I malviventi hanno puntato su un negozio frequentato dagli appassionati di caccia e molto ben rifornito di Piazza Loreto in pieno centro. Parte della refurtiva è rimasta per strada per tutta la notte

di Salvatore Bruno 
30 gennaio 2021 08:49


Non è stata lo solita tabaccheria ad essere colpita da un furto con la tecnica della spaccata. Questa volta i malviventi hanno puntato su una armeria di Piazza Loreto in pieno centro a Cosenza. Ed hanno portato via un ingente quantitativi di pistole e fucili perdendone anche qualcuna per strada. Utilizzando un’auto hanno sfondato la vetrina del negozio Diana Sport con una Fiat Stilo grigia, ritrovata nel vicino quartiere popolare di Serra Spiga. 

Secondo quanto si è appreso, nessuno si sarebbe accorto di nulla e alcune armi sono rimaste a terra per tutta la notte. Anche su questo indagano i carabinieri di Cosenza.

L’armeria è un punto di riferimento per gli appassionati di caccia e molto ben rifornita. Sul posto, oltre ai carabinieri, anche il titolare del negozio per quantificare il bottino. Al vaglio degli investigatori le immagini delle telecamere di videosorveglianza del negozio e delle attività commerciali limitrofe.



Nessun commento:

Posta un commento