L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

venerdì 15 gennaio 2021

La moneta digitale è intangibile è obbligatorio che viaggi insieme ai contanti che sono tangibili. Bisogna rifiutare il più grande esproprio di soldi della storia

Presidente della Fed: si cominci a discutere sul reddito di base garantito

Maurizio Blondet 14 Gennaio 2021 

Bloomberg: “I funzionari della Federal Reserve stanno iniziando a dividersi quando potrebbero dover iniziare diminuire il loro massiccio stimolo monetario

“Quattro dei 18 responsabili politici della Fed hanno pubblicamente sollevato la prospettiva di poter discutere di ridurre l’acquisto di obbligazioni – attualmente a $ 120 miliardi al mese – entro la fine dell’anno”. La misura produrrebbe il collasso dell’economia americana (e mondiale). Il reddito universale di base dovrebbe compensare la cosa.

Il presidente della Fed di Atlanta, Raphael Bostic ha detto:

“La discussione sul reddito di base garantito è importante. Penso che sia qualcosa che dovremmo continuare ad avere e a cui pensare”.

E il banchiere ha collegato questo con le vaccinazioni di massa:

Far vaccinare la popolazione è “estremamente importante … Fino a quando i problemi di salute pubblica non saranno risolti, l’economia non sarà in grado di andare avanti nel modo più robusto e forte possibile. Questa è un’enorme sfida logistica e ci sono stati ritardi, “allora quella vera ripresa non inizierà per molto più tempo e sarà più difficile e più protratta”.

La riduzione dell’alluvione di triliardi generata dalla Fed, la fa comprando senza limiti Buoni del Tesoro Usa. La segretaria al Tesoro (ex banchiere centrale ha già detto che ne ridurrà l’emissione.

Se dovesse portare a termine il suo piano, prima o poi ci sarebbe un grande crollo del mercato azionario ( QUI ). Un tale evento intensificherebbe la già prevedibile ondata di insolvenza a livello mondiale (“distruzione creativa”). I giganteschi crediti gonfiati a livello globale dovrebbero essere distrutti da numerosi fallimenti ( QUI). Perché i fallimenti portano inevitabilmente a prestiti in sofferenza presso banche che non possono più essere serviti.

La distruzione del denaro fiat sotto forma di prestiti è la condizione preliminare desiderata dai banchieri. “Solo allora sarebbe possibile introdurre una nuova valuta di riserva digitale”, emessa dal Fondo Monetario e ancorata al dollaro.

“Il mondo è diretto verso una grave crisi finanziaria e bancaria che metterà molti governi in grossi guai. Le doglie si tradurranno in gravi disordini, sconvolgimenti e crisi di stato ( QUI ). Ma il mondo entrerà quindi in una nuova era finanziaria”.

Nessun commento:

Posta un commento