L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

domenica 14 febbraio 2021

Nessuna meraviglia da sempre i mercenari terroristi tagliagola sono finanziati/diretti dall'Occidente

Perché i servizi occidentali incontrano i leader dell'ISIS in Siria?

La Redazione de l'AntiDiplomatico
12 febbraio 2021

Qualcuno potrà dire, la fonte è l'agenzia Sputnik, quindi sarà una bufala, propaganda, notizia non veritiera.

Però, a coloro che sono scettici, rivolgiamo una domanda: se si dovesse verificare lo scenario descritto da questa fonte sul campo di battaglia in Siria, vi meravigliereste più di tanto?

La fonte consultata dall'agenzia Sputnik in merito a questi incontri con i leader dell'ISIS ha riferito: "Secondo le informazioni affidabili disponibili, dall'inizio di quest'anno nella regione di Al-Tanf occupata dagli Stati Uniti nel sud-est della Siria, così come nei paesi confinanti con la Siria, una serie di incontri si sono tenuti con rappresentanti delle agenzie di Stati Uniti, Francia, Gran Bretagna e alcuni paesi della regione."

Ha precisato che questi incontri hanno partecipato comandanti sul campo dell'ISIS e di altri gruppi "terroristici". La fonte ha affermato che "sono state discusse questioni relative all'intensificazione degli attacchi alle forze governative siriane e alle formazioni armate fedeli all'Iran, nonché alle basi militari russe in Siria.

"Chiese cristiane, moschee e luoghi di culto per le diverse sette sono stati inclusi nella lista degli obiettivi", ha spiegato la fonte a Sputnik, aggiungendo "nel quadro degli accordi raggiunti sulle azioni di coordinamento, i gruppi terroristici dovrebbero ricevere finanziamenti, tecnologie, munizioni e sistemi di armi moderne."

La fonte ha raccontato, tra l'altro, che i membri dell'ISIS che vengono trasferiti dall'Iraq e rilasciati dalle prigioni e dai campi di detenzione temporanei nelle aree controllate dai curdi a ovest del fiume Eufrate, stanno seguendo un addestramento speciale sotto la supervisione di addestratori americani, e saranno utilizzato per lanciare incursioni.

In un contesto correlato, ha affermato che "le cellule dormienti saranno utilizzate da organizzazioni terroristiche nella Siria meridionale e sudoccidentale e nelle principali città del centro del paese arabo. "Ciò che è particolarmente preoccupante è il fatto che gli obiettivi prioritari dei terroristi che agiscono su ordine dei servizi speciali occidentali sono, come è stato annunciato, il personale militare russo in Siria", ha concluso la fonte.

Nessun commento:

Posta un commento