L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

sabato 13 febbraio 2021

Niente da fare bisogna avere l'influenza covid, niente cure a casa e bisogna usare i vaccini con modificazioni genetiche altrimenti si va in galera


Germania: Medico sviluppa da solo vaccino efficace anti COVID – rischia processo penale
© Fotolia / Wernerimages
14:30 10.02.2021URL abbreviato

Un medico di 74 anni ha sviluppato il proprio vaccino contro il coronavirus, che egli sostiene essere efficace al 90%. Ma dopo aver informato l'Istituto Paul Ehrlich, invece di ringraziamenti e riconoscimenti, ha ricevuto un avviso di garanzia per ‘sperimentazione clinica senza i dovuti permessi’.

A Lubecca, il medico di laboratorio e imprenditore settantaquattrenne Winfried Stöcker, ha sviluppato da solo un vaccino contro il COVID-19. Secondo un rapporto di Spiegel, tuttavia, l'ufficio del pubblico ministero sta ora indagando su di lui, poiché non aveva i permessi per testare il vaccino su se stesso o su altre persone.

A differenza dei vaccini mRNA prodotti dalle grandi aziende farmaceutiche occidentale, il vaccino di Stöcker è un classico vaccino morto, un metodo collaudato con meno effetti collaterali rispetto, ad esempio, ai vaccini vivi, che utilizzano patogeni attenuati. Inoltre tali vaccini non richiedono i costosi metodi di raffreddamento per conservazione e trasporto.

© REUTERS / DINUKA LIYANAWATTE
Fiala di vaccino AstraZeneca

Il medico era consapevole di non avere il permesso per gli esperimenti, ma vista la crisi non ha voluto aspettare. La società da lui fondata, la Euroimmun, specializzata nella diagnosi di malattie autoimmuni e infettive, era tra quelle che avevano sviluppato anche test per COVID-19, per cui si può dire che Stöcker non fosse un improvvisato o uno sprovveduto avventuriero.
"Potremmo immunizzare tre quarti della popolazione tedesca contro il Covid in si mesi con questo metodo”, ha affermato Stöcker.

Il 2 settembre dello scorso anno, il medico imprenditore aveva segnalato la sua scoperta all'Istituto Paul Ehrlich (PEI). All'inizio di dicembre, l’uomo ha ricevuto una convocazione dall'ufficio di polizia criminale dello Stato dello Schleswig-Holstein. Secondo l'ispettore capo detective responsabile, è in corso un'indagine contro di lui per violazione della legge sui medicinali.

© SPUTNIK
Una donna si sottopone alla vaccinazione con Sputnik V

Secondo il giornale Spiegel, lo stesso presidente del PEI, Klaus Cichutek, cinque giorni dopo la ‘buona notizia’ del progresso compiuto da Stöcker, avrebbe riferito all'Ufficio statale di Kiel per i servizi sociali che:
"Dal punto di vista del PEI, vi è il sospetto di attività criminale".

L’antigene prodotto da Stöcker, somministrato a più di 60 volontari, pare abbia prodotto anticorpi protettivi in più del 90% dei casi. Il medico ha inoltre spiegato che non ha guadagnato soldi con il suo vaccino, ma voleva solo proteggere quante più persone possibile dal virus e avrebbe voluto rendere il suo metodo accessibile a tutti.

Nessun commento:

Posta un commento